Il Cardinale Tarcisio Bertone commenta l’Enciclica “Caritas in Veritate”

Bertone ha analizzato l’Enciclica in una conferenza presso la Sala Capitolare della Biblioteca del Senato della Repubblica italiana. Il suo commento ha toccato i temi principali dell’Enciclica, tra cui i diritti umani, in riferimento anche alla lectio magistralis dell’allora cardinale Joseph Ratzinger nella Biblioteca del Senato, il 13 maggio 2004, sul tema “Europa. I suoi fondamenti spirituali ieri, oggi e domani”.

“È interessante notare – ha affermato – come in quell’intervento, tra l’altro, il futuro Pontefice toccava alcuni temi che ritroviamo oggi nella sua ultima enciclica. Pensiamo, ad esempio, all’affermazione della ragione profonda della dignità della persona e dei suoi diritti: essi – diceva l’allora cardinale Ratzinger – “non vengono creati dal legislatore, né conferiti ai cittadini, “ma piuttosto esistono per diritto proprio, sono sempre da rispettare da parte del legislatore, sono a lui previamente dati come valori di ordine superiore”.

Diritti che “rischiano di non essere rispettati” quando “vengono privati del loro fondamento trascendente” (Caritas in Veritate, n. 56), quando si dimentica che “Dio è il garante del vero sviluppo dell’uomo, in quanto, avendolo creato a sua immagine, ne fonda altresì la trascendente dignità” (n. 29).

Leave a Reply