Sulle tracce dell’evoluzione umana: ominoidi, ominidi, umani

Conferenza del prof. Giorgio Manzi (Università di Roma, La Sapienza), per il modulo Evoluzione e creazione del Master in Scienza e Fede

Martedi 14 dicembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40, presso l’Aula Magna (2º piano) dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma

È assai probabile che la locomozione bipede che venne acquisita dai primi ominidi fra 7 e 5 milioni di anni fa sia stata il cardine intorno al quale ha ruotato il successo adattativo di quel particolare gruppo di scimmie antropomorfe che chiamiamo australopitecine.

Un successo tale da dare luogo a una vera e propria radiazione adattativa di ominidi nell’Africa sub-sahariana di alcuni milioni di anni fa.

 

L’altro cardine verrà messo tempo dopo – con il genere Homo – quando, a bipedismo ormai stabilizzato, inizierà un altro processo-chiave dell’evoluzione umana: l’encefalizzazione, costituito dal progressivo aumento delle dimensioni del cervello e dall’espansione della scatola cranica. Questo nuovo fenomeno si intreccerà con diversi altri elementi dell’adattamento complessivo di questi antichi ominidi, …

Informazioni:

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, via degli Aldobrandeschi, 190, 00163 Roma

Link conferenza Master in Scienza e Fede

Leave a Reply