Si può misurare la coscienza ?

In un articolo sul Corriere della Sera, il prof. Massimo Piattelli Palmarini analizza il lavoro del prof. Giulio Tononi, neuropsichiatra, che “si prefigge di realizzare” ciò che “può essere riassunto in una sola, strana, parola: un coscienziometro”, ovvero una sorta di “macchinetta che misura il grado di coscienza in un soggetto umano. Zero per cento è assoluta assenza di ogni coscienza, 100% lo stato di coscienza pieno, quello in cui sono io che adesso sto scrivendo e quello in cui siete voi che adesso state leggendo”.

Il problema è però che lo stesso Tononi, “in un «manifesto» sulla coscienza «in quanto informazione integrata», ricco di modelli matematici”, pubblicato nel Biological Bulletin, scriveva “che ciascuno sa cos’è la coscienza, ma capirla a fondo resta per adesso al di fuori dei limiti della scienza”.

Link http://altrimondi.gazzetta.it/2010/10/la-coscienza-si-puo-misurare.html

 

Leave a Reply