Il cardinale Bertone alla Specola vaticana

da  L’Osservatore Romano, 1 agosto 2010

Il cardinale Bertone alla Specola vaticana

Alla vigilia della festa liturgica di sant’Ignazio di Loyola, la comunità della Specola vaticana ha ricordato, nella sede di Castel Gandolfo, il fondatore della Compagnia di Gesù. Nella prima serata di venerdì 30 luglio, gli astronomi gesuiti e il personale, insieme ad alcuni invitati, si sono riuniti con il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato, che ha benedetto e visitato i nuovi locali dell’Osservatorio, inaugurati dal Papa il 16 settembre scorso.

La piccola comunità scientifica ha infatti lasciato nel giugno 2009 il Palazzo Pontificio, che la ospitava con i suoi strumenti dal 1935, trasferendosi nell’antico monastero delle basiliane, situato sempre all’interno delle Ville Pontificie, ma all’estremo confine meridionale, dove si accede anche dal cancello che affaccia su piazza Pia, nel centro di Albano. Gli uffici, la sala conferenze, la zona scuola, la biblioteca e la residenza dei gesuiti sono ora tutti all’interno del monastero, completamente ristrutturato, insieme ad antichi telescopi e astrolabi e alla collezione di meteoriti. Il cardinale Bertone è stato accolto da padre José Gabriel Funes, direttore dal 2006, dai confratelli della comunità e dal personale della Specola.

Hanno partecipato all’incontro anche il cardinale Rylko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, i vescovi Corbellini, vice segretario generale del Governatorato e presidente dell’Ulsa, e Semeraro, vescovo di Albano, e il gesuita Lombardi, direttore della Radio Vaticana, della Sala Stampa della Santa Sede e del Centro Televisivo Vaticano. Con loro il direttore delle Ville Pontificie Petrillo, il direttore dei Servizi di Sicurezza e di Protezione Civile del Governatorato Giani, il medico personale del Papa Polisca, altri direttori del Governatorato, il direttore della Libreria editrice vaticana, don Giuseppe Costa, e il direttore del nostro giornale.

© L’Osservatore Romano

Leave a Reply