Copernico, da “ostaggio” a “simbolo di riconciliazione”, in una guerra mai scoppiata tra scienza e religione

È quanto raccontato da un articolo apparso su Repubblica il 22 maggio, che se diffonde alcune nuove informazioni di interesse, mostra alcune imprecisioni storiche e concettuali.

La notizia principale è che, tra le ossa di individui sepolti in passato nella Cattedrale di Frombork, grazie ad analisi sul DNA, sarebbe stato possibile identificare i resti di Nicolò Copernico.

Le imprecisioni appaiono però quando si parla di una sfida dell’astronomo nei confronti della Chiesa, e soprattutto di una sua presunta condanna come eretico, con una conseguente attuale “riabilitazione”.

In realtà, Copernico non fu mai condannato, e la sua sepoltura nella cattedrale non fu certamente clandestina, anche se, dopo quasi cinque secoli, non era più identificabile.

Link Repubblica

Leave a Reply