SRM Newsletter n. 163

SRM Newsletter n.163, 15 marzo 2011

 

La scienza finisce con l’umiliare sé stessa se manipola la vita umana

Così il Cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, si è espresso nella sua lectio magistralis sul tema Scienza e fede, vie per la formazione dell’uomo, da lui tenuta all’Università di Perugia l’11 marzo scorso.

Il porporato ha spiegato che in tale riflessione dobbiamo distinguere “due ambiti problematici: il rapporto della scienza con la verità e il rapporto tra scienza e fede”. Per entrambi il punto focale è “se la scienza abbia la funzione e la possibilità di scoprire la verità delle cose come sono, oppure se abbia lo scopo puramente pratico di assicurare il controllo, il funzionamento dei fenomeni secondo una concezione strumentale della scienza”. Quando però la scienza diviene sola tecnica e vuole spingersi a controllare e manipolare la stessa natura dell’uomo, finisce con il determinare “un atteggiamento strumentale che, mentre non rispetta correttamente la natura, umilia anche se stessa”.

Link AgenSIRASCAIl Giornale

 

 

La vita sulla terra da un asteroide?

Non solo batteri o forme di vita primordiale (cfr. SRM), anche l’ammoniaca, presente in uno o più meteoriti precipitati sulla terra, potrebbe essere all’origine della vita sul nostro pianeta.

È l’ipotesi avanzata dalla prof.ssa Sandra Pizzarello, ricercatrice statunitense di origine italiana presso l’Università dell’Arizona; con il suo gruppo di ricerche, finanziate dalla NASA, su di una meteorite di origina marziana, ha riscontrato emissione di azoto, elemento chimico alla base degli esseri viventi, e nelle successive analisi ha individuato anche l’emissione di ammoniaca, un precursore di aminoacidi e DNA. Dopo avere escluso l’ipotesi che l’ammoniaca potesse essere presente per contaminazioni successive alla caduta sul nostro pianeta, sono giunti così a ipotizzare che proprio l’ammoniaca in meteoriti simili potrebbe avere determinato la nascita e lo sviluppo delle prime molecole biologiche, e quindi delle prime forme di vita.

La ricerca è stata pubblicata nei giorni scorsi su PNAS – Proceedings of the National Academy of Sciences.

Link PNASCorriere Scienze

 

 

Libri

Scienziati. Grandi uomini e scoperte da Pitagora a Internet

Di Giovanni Caprara

Per chi volesse conoscere e comprendere la storia della scienza, le sue grandi scoperte e i suoi protagonisti, segnaliamo questo libro di Giovanni Caprara, divulgatore scientifico e giornalista del Corriere della Sera, per il quale dirige la rubrica scientifica. In un excursus che da Pitagora giunge ai più recenti studi sul genoma umano e al World Wide Web, Caprara mostra come “è grazie agli scienziati, alle loro ansie, ambizioni e piaceri che la loro scienza è diventata un atto umano più avvincente, più seducente”.

Dalla descrizione:

La scienza è stata sempre posta in primo piano nel contesto politico, religioso, culturale di tutte le civiltà in tutti i tempi; e pure oggi come non mai essa anima il dibattito delle idee sul mondo contemporaneo e sul futuro. Eppure si conosce così poco sugli uomini e sulle donne che hanno reso possibile tutto ciò. Alle vite degli scienziati, alle loro intuizioni e passioni, alle loro scoperte, è dedicato questo volume di Giovanni Caprara, responsabile della redazione scientifica del “Corriere della Sera” e autore di numerose pubblicazioni”.

Bolis Editore, 2008, 299 pagine; ISBN: 9788878271630

Link De AgostiniAmazon

 

 

La teologia della creazione

P. Pedro Barrajón LC, Rettore e professore di Teologia Dogmatica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, e docente per il Master in Scienza e Fede, ha pubblicato questo libro, in cui studia la teologia della creazione da un punto di vista sia introduttivo e descrittivo, sia della sua evoluzione storica.

Dalla scheda:

I testi veterotestamentari che raccontano la creazione del mondo, in particolare quelli del libro della Genesi, hanno posto seri problemi esegetici, di non facile soluzione, nella storia della teologia. Sin dai primi secoli del cristianesimo i Padri della Chiesa e gli scrittori ecclesiastici si dedicarono a commentare i primi capitoli del libro della Genesi. Sorse così un genere letterario dedicato a commentare il primo capitolo di questo libro, in cui si racconta la creazione del cielo e della terra e di tutto ciò che essi contengono, in sei giorni (Hexaemeron)”.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, 2011, 355 p., ISBN 978-88-96990-05-6

Link scheda

 

 

Liquidazione della religione? Il fanatismo scientifico e le sue conseguenze

Di Richard Schröder

Non vi è ateismo possibile senza la conoscenza di ciò che si nega, la religione, e della sua possibile ragionevolezza. Né è quindi possibile liquidare su due piedi la religione come illusione, favola o persino superstizione, così come sembrerebbero voler fare tanti intellettuali campioni dell’ateismo militante, come Richard Dawkins o Christopher Hitchens. Lo spiega Richard Schröder in questo suo libro pubblicato per Queriniana Editrice, e che è stato definito dal teologo Hans Küng (Ciò che credo, Rizzoli 2010) “il confronto più lucido con L’illusione di Dio di Dawkins”, scritto da “un teologo che ha alle spalle la spiacevolissima esperienza di sei decenni di società comunista atea della ex DDR”.

Dalla scheda:

Alla domanda Che cosa è l’uomo? Chi siamo? non è possibile rispondere in modo soddisfacente con i metodi delle scienze naturali. Ciò non depone contro tali scienze, ma contro l’illusione di ascrivere loro la capacità di spiegare tutto. Pure la giustizia, la pace, la libertà, la colpa e il perdono sono di grande importanza nella nostra vita e nel nostro mondo, ma fuori dalla portata delle scienze naturali”.

Link Queriniana Editrice

 

 

Eventi recenti

Presentazione del libro “Sacra sindone. Un mistero tra scienza e fede”

Il volume, di Alessandro Paolo Bramanti e Daniele De Matteis per le Edizioni Servi della Sofferenza, è stato presentato il 13 marzo scorso a Molfetta, nella chiesa di San Bernardino.

Link Quindici Molfetta

Prossimi eventi

La questione del finalismo in biologia

Conferenza del Prof. Carlo Cirotto Università di Perugia, nell’ambito del modulo La mediazione della filosofia tra la scienza e la fede, del Master in Scienza e Fede.

Martedì 22 marzo 2011, dalle ore 17.10 alle ore 18.40.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna (2º piano)

Link conferenze Master in Scienza e Fede

 

 

Brain Awareness Week 2011

La settimana di campagne internazionali per promuovere la conoscenza delle neuroscienze e delle scienze cognitive, la Brain Awareness Week (BAW), si svolge annualmente nel mese di marzo, e coinvolge organizzazioni scientifiche e culturali, istituzioni accademiche e museali, enti pubblici e istituti di ricerca in varie parti del mondo.

L’iniziativa è stata istituita dalla Dana Alliance for Brain Initiatives e la European Dana Alliance for the Brain, che coordina anche le attività a livello mondiale.

Link Brain Week 2011

 

 

Infinitamente

Uno degli eventi su neuroscienze, intelligenza articificiale e robotica, programmati in Italia in questi giorni e inseriti nell’ambito della Brain Awareness Week (v. sopra).

A Verona, dal 18 al 20 marzo 2011, tre giorni tra scienza, didattica, arte. La rassegna, organizzata da Università degli Studi di Verona, Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, e consorzio Verona Tuttintorno, e sostenuta dalla Fondazione Cariverona e dalla Fondazione Cattolica Assicurazioni, prevede incontri, dibattiti, laboratori, spettacoli, e la mostra fotografica Blow-up. Immagini del nano mondo.

Per informazioni sulle attività didattiche: tel. 045-8036353;
tel.-fax 045-597140; fax 045-8000466;
aster.segreteriadidattica@comune.verona.it

Per informazioni sulla manifestazione:

tel. +39-0458001903; palazzoforti@comune.verona.it

Link eventoComune di Verona

 


 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 

 

 

 

 

Leave a Reply