SRM Newsletter n. 170

14 maggio 2011

 

Ecco come la chimica ci mostra l’esistenza di Dio

Lo spiega il professor Leonardo Marchetti, docente di Chimica organica all’Università di Bologna e presidente del Consorzio interuniversitario La chimica dell’ambiente, intervistato da Luigi Dell’Aglio su Avvenire, in occasione dell’Anno Internazionale della Chimica. Questo offre l’opportunità di parlare della necessità e della bellezza dello studio della chimica, che svela così, “prima di tutto, la sua magnifica razionalità”, definita pure da “leggi precise e inviolabili, che permettono di conoscere come è costituita la materia”.

Tra gli ambiti di ricerca, per Marchetti sicuramente il più affascinante è “la chimica degli organismi viventi: studiandola si ha la dimostrazione che non può essere frutto di una casualità cieca” e si ha l’evidenza di un “preciso e sapiente disegno”, che informa gli essere viventi e la realtà come la conosciamo.

Link Avvenire

 

Come un astronomo può credere nella scienza e nella religione

J. Ward Moody è un fisico, un astronomo e un professore, e da sempre si confronta con il mistero della scienza e con l’ignoto che il nostro universo rivela in minima parte. Ma Moody è anche un ex vescovo della Chiesa di Gesù Cristo degli Ultimi Giorni; e da non meno tempo si confronta con la propria fede e con il mistero di Dio. Ne parla in un’intervista, in cui spiega le ragioni e gli inizi della sua carriera scientifica, e di come essa si contemperi con la sua religiosità, e con il suo precedenti ruoli e scelte pastorali.

La chiave di volta di questo equilibrio tra dimensione scientifica e dimensione religiosa, spiega, si trova proprio nella loro non sovrapposizione e non coincidenza: “non mi aspetto che i miei studi scientifici mi insegnino qualcosa su Dio – ha affermato – come non mi aspetto che i miei studi su Dio mi insegnino qualcosa sulla scienza”. Fondamentalmente, “sono differenti linee di ragionamento”, il che spiega anche perché possano sembrare negarsi reciprocamente: “dal momento che gli approcci sono differenti, è quindi naturale che quando impari qualcosa dell’altra disciplina, questo qualcosa possa sembrare sbagliato.”

Link Deseret News


Scienza e fede: in equilibrio o in contrapposizione?

Il Guardian pubblica una intervista-dibattito a Robert Winston e Sam Harris, in cui entrambi si confrontano sul possibile equilibrio (per Winston) o inevitabile conflitto (per Harris), tra la religione e la scienza.

Rispondendo ad esempio ad una domanda sulla recente attribuzione del Premio Templeton 2011 all’astrofisico Martin Rees, Harris ha affermato di non criticarlo per le sue posizioni, né per avere accettato il premio, ma considera comunque “insostenibile” la posizione di uno scienziato credente che voglia insegnare la scienza senza contraddire i principi e le basi della religione.

Ma se per Harris è inevitabile che vi sia “un prezzo da pagare quando un eminente scienziato pretende che non vi sia conflitto tra le affermazioni della scienza e della religione”, per Robert Winston non vi è “nulla di sbagliato in uno scienziato che accetti il Premio Templeton, né in qualcuno che promuova ciò che gli imprecisi definiscono spiritualità”.

Link SRMThe Guardian

 

Premio Giuseppe Locati

Filosofia, Scienza, Fede: quali rapporti

Scade il 15 maggio il bando di partecipazione al Premio Giuseppe Locati, promosso dal Lions Club di Monza sul tema Filosofia, Scienza, Fede: quali rapporti. Possono partecipare, con un testo precedentemente pubblicato o inedito, di non oltre trenta pagine, laureati magistrali che abbiano conseguito il proprio titolo di studio presso una università italiana e non abbiano più di trentacinque anni di età.

Lions Club Monza Host, casella postale 50, 20052 Monza; tel. 039-382581

Link Lions Monza

 


Libri

Sant’Anselmo d’Aosta, “Doctor Magnificus”

A 900 anni dalla morte

Curato da Carmelo Pandolfi e Jesús Villagrasa, con contributi di vari autori, tra cui Pedro Barrajón, Alain Contat, Julio Moreno-Dávila, Rafael Pascual, Alfredo Simón, Jesús Villagrasa, François Marie Léthel, il volume presenta gli interventi del convegno su Sant’Anselmo organizzato dall’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum nel 2009, con l’intento di mostrare l’attualità del pensiero di Sant’Anselmo e il suo insegnamento di “un’armonia tra intelligenza e fede, garantita dalla centralità della preghiera, che accompagna la riflessione dal suo destarsi fino al riposo della sintesi in forma di meditazione”.

APRA – IF Press, Roma 2011, 322 pagine;

ISBN: 978-8895565484

Link scheda, SRMscheda, UPRA

Pensare l’impensabile

La validità e la fortuna dell’argomento di Anselmo d’Aosta

Un nuovo quaderno del Master in Scienza e Fede, di Nicola Tovagliari, LC, in cui si offre una riflessione sul Proslogion, l’opera più conosciuta del Doctor Magnificus, e sulla prova ontologica da lui elaborata come dimostrazione della necessaria esistenza di Dio.

Una mediazione in equilibrio tra ragione e fede, ma anche una “provocazione e uno stimolo, perché la vera fede cerca di capire, promuove la ricerca, riflette e approfondisce la propria vocazione ad una sana e più completa antropologia” (dalla quarta di copertina).

APRA, Roma 2011, 90 pagine;

ISBN: 978-88-96990-04-9

Link scheda, SRMscheda, UPRA

Eventi recenti

Gerberto e la scienza del suo tempo

Questo il titolo della conferenza che il prof. Costantino Sigismondi, astrofisico dell’Università di Roma La Sapienza e docente per il Master in Scienza e Fede, ha offerto a Rio de Janeiro il 5 aprile 2011, nell’ambito del ciclo di eventi del “Museo delle Idee”, promosso dal locale museo dell’Astronomia.

Al centro dell’evento, la figura di Gerberto, Papa e scienziato nell’anno mille, ma con una singolare attualità di pensiero, come teologo e come ricercatore; uno studioso che può a pieno titolo essere considerato un Leonardo da Vinci ante-litteram, per la multidisciplinarietà dei propri studi e per la molteplicità dei propri interessi scientifici, accademici e culturali.

Link SRM

 

Scienza e società tra fede e ragione

Un convegno a Caltanissetta, il 6 maggio scorso, con la partecipazione del prof. Antonino Zichichi, Presidente della Wolrd Federation of Scientists, e del ministro della Giustizia, Angelino Alfano.

Link Repubblica

Incontro con l’astrofisica Margherita Hack

Organizzato a Mogliano (Treviso) dal circolo Galilei e da SOMS, con il patrocinio del Comune, l’incontro-intervista con la professoressa Hack si è svolto la sera del 3 maggio scorso nel teatro Busan. Il prof. Stefano Moriggi, storico e filosofo della scienza, e ricercatore presso l’Università di Bergamo, l’ha intervistata sui grandi temi e le grandi questioni della scienza e dell’astrofisica, come disciplina scientifica e in rapporto con la filosofia, e la religiosità degli individui e degli scienziati.

L’evento è parte della rassegna La matematica non dà mai i numeri: la scienza esatta si racconta.

Link Oggi Treviso

Fermi Symposium 2011

Svolto a Roma dal 9 al 12 maggio, il Fermi Symposium 2011 ha presentato risultati e prospettive degli studi sull’Universo tramite il Telescopio Spaziale Fermi Gamma Ray. Tra gli argomenti affrontati, le ricerche sulla materia oscura, studi sulle supernova, pulsars, blazars, e sulla radiazione gamma diffusa.

Pubblichiamo il programma, per gentile cortesia del prof. Giovanni Bignami.

Link evento, NASAAccademia Nazionale dei Lincei

Prossimi eventi

Ipotesi scientifiche sulla formazione dell’immagine della Sindone

Il dr. Paolo Di Lazzaro (ENEA, Frascati) terrà questa conferenza per il Diploma di Specializzazione in Studi Sindonici. L’evento è organizzato da Istituto Scienza e Fede, con la collaborazione di Othonia.

Lunedì 16 maggio 2011, dalle ore 15.30 alle ore 17.00.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Tesi (1º piano)

Link conferenza

Il dibattito intorno alla Sindone: il “caso Sindone” non è chiuso

Conferenza del Prof. Bruno Barberis (Centro Internazionale di Sindonologia, Torino) per il Diploma di Specializzazione in Studi Sindonici.

Lunedì 16 maggio 2011, dalle ore 17.30 alle ore 19.00.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Tesi (1º piano)

Link conferenza

Fede e ragione alla luce del discorso di Papa Benedetto XVI a Ratisbona

Conferenza del prof. Giorgio Israel (Università di Roma, La Sapienza) nell’ambito del modulo La mediazione della filosofia tra la scienza e la fede del Master in Scienza e Fede.

Martedì 17 maggio 2011, dalle ore 17.10 alle ore 18.40

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna (2º piano)

Link conferenza

Scienze, ragione e fede: un rapporto sempre in costruzione

Questo il titolo della conferenza di Card. Camillo Ruini, presidente del Comitato Scientifico del Progetto Culturale della Chiesa Italiana, durante la quale verrà presentato il libro Fede e scienza. Un dialogo necessario, antologia di scritti di Papa Benedetto XVI, pubblicata da Lindau e curata da Umberto Casale.

L’evento è organizzato nell’ambito del IV Workshop annuale del DISF Working Group, sul tema Aspetti filosofici e teologici del lavoro scientifico.

Informazioni:

Sabato 28 maggio 2011, dalle ore 17.30, presso il Centro Convegni Bonus Pastor, in via Aurelia 208, a Roma.

Centro DISF – Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede, della Pontificia Università della Santa Croce; tel. +39 06 68164378; info@disf.org

Link www.disf.org

Energia nucleare e nuove tecnologie: riflessioni su sicurezza ed ambiente

Evento organizzato dal Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre dell’Accademia Nazionale dei Lincei, dall’Università di Milano Bicocca, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA Lombardia) all’interno dell’iniziativa I Lincei per la Scuola. Lezioni Lincee di Fisica.

Martedì 20 maggio 2011, a Milano, dalle ore 14.30.

Link evento

 


 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 

 

 

 

Leave a Reply