SRM Newsletter n. 171


21 maggio 2011

Martin Rees: “scienza e religione non devono essere nemici”

L’astrofisico britannico, Astronomo Reale e Master del Trinity College, Cambridge, risponde sul New Statesman alle critiche di Richard Dawkins, che lo aveva definito un “collaborazionista compiacente” per avere accettato il premio Templeton, che come noto viene attribuito a coloro che si distinguono per gli sforzi intellettuali e culturali nel sostenere un corretto ed equilibrato dialogo tra scienza, cultura e religione.

Rees, che ha dichiarato di essere stato sorpreso per il prestigioso riconoscimento, ritiene di essere un outsider tra i premiati, non essendo, oltre che uno scienziato, un filosofo o un teologo; al contrario, pensa di esser stato scelto perché, pur essendo solamente uno scienziato, ha sempre affrontato, nel suo lavoro di ricercatore, domande fondamentali, quali quelle su cui tipicamente si trova a dover riflettere un cosmologo.

Link New Statesman


Einstein Telescope: per ascoltare le onde gravitazionali

Un progetto europeo, coordinato dallo European Gravitational Observatory: un enorme radiotelescopio, in gran parte sotterraneo, che permetterà di studiare le onde gravitazionali.

Presentato ufficialmente il 20 maggio scorso a Cascina, Pisa, con il suo acronimo ET, vede la partecipazione anche dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare).

Come ha affermato il prof. Michele Punturo (INFN), “grazie alla sua estrema sensibilità alle basse frequenze” il progetto Einstein Telescope “permetterà di osservare con regolarità le onde gravitazionali inaugurando così l’era di un nuovo tipo di astronomia, l’astronomia gravitazionale”; una svolta che per lo studio dell’universo costituisce “una vera e propria rivoluzione scientifica”.

Link comunicato INFNANSALa Repubblica Zeus News


Eventi recenti

Gerberto Magister et Pastor

Uomo di fede e uomo di scienza, intellettuale e scienziato medievale, ma con una straordinaria modernità di metodo e di pensiero: questa potrebbe essere una possibile breve descrizione di Gerberto d’Aurillac, divenuto Papa come Silvestro II nel 999.

Una descrizione comunque inadeguata, perché Gerberto fu filosofo, teologo, astronomo, pontefice, formatore, innovatore. Se ne è parlato nella Biblioteca del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – MIUR il 2 maggio scorso, durante il convegno internazionale Gerberto Magister et Pastor (cfr. SRM, Newsletter 168).

L’evento era collegato al convegno Gerberto e la Scienza del suo tempo, svoltosi nel Museo dell’Astronomia di Rio de Janeiro con la partecipazione del prof. Sigismondi, il 5 aprile 2011.

Link SRM 1SRM 2


Cosmology & Creation from Stephen Hawking to Thomas Aquinas

Questo il titolo della lezione STOQ offerta il 13 maggio scorso dal prof. William Carroll (Università di Oxford, UK) per la Facoltà di Filosofia dell’Università Pontificia Salesiana, a Roma.

L’evento era programmato nell’ambito dei corsi Storia del pensiero scientifico” (prof. Joshtrom Kureethadam) e “Filosofia della scienza II” (prof. Sergio Rondinara).

Link Università Pontificia Salesiana immagine: SRM

Tra cultura scientifica, cultura umanistica e visione religiosa della realtà: scontro tra culture o saperi differenti che possono integrarsi?

Un dibattito presso il Liceo Scientifico Da Vinci di Reggio Calabria, per celebrare il centenario del Congresso della Società Filosofica Italiana; organizzato dal prof. Tonino Filardi, il 12 maggio ha visto alternarsi e confrontarsi docenti, filosofi e religiosi, esaminando le varie visioni culturali e filosofiche dei saperi scientifici, umanistici e religiosi.

Link Mediterraneonline

La creazione in sei giorni o all’infinito? Ovvero creazionismo o evoluzionismo?

Convegno promosso dalla Fondazione Giovanni Guarino Amella nella località Montagna di Canicattì, il 14 maggio scorso.

Dopo l’introduzione del dr. Giovanni Guarino Amella, presidente della fondazione, moderati dal dr. Silvano Messina sono intervenuti la dr.ssa Lucia Gullotti, biologa e genetista, e il prof. Enzo Di Natali, teologo morale e docente di Bioetica.

Link AgoraVox


Fede, cultura e scienza

Il 17 maggio scorso nella Rettoria di Sant’Ivo alla Sapienza si è concluso il secondo anno del secondo ciclo di incontri su Fede, Cultura e Scienza, organizzati nell’ambito del Progetto STOQ dall’Ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma e dalla Facoltà di Filosofia dell’Università Pontificia Salesiana, con la lezione tenuta dalla dr.ssa Annalisa Margarino su Scienza e fede in Edith Stein.

Durante l’incontro è stato anche presentato il programma di eventi per il terzo anno di questo ciclo, che inizieranno dal 25 ottobre 2011 con la lezione del prof. Luis Rosón Galache su Scienza e fede in Jean Guitton.

Link SRMUniversità Pontificia Salesiana


What Makes Us Happy? Peace, Charity & the Relationality of Divine Order

Una conferenza del Prof. Jeffrey R. Tiel, docente presso la Ashland University, Ashland, Ohio (USA), il 19 maggio scorso, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum – UPRA, di Roma, per il gruppo di studio “L’organismo in una prospettiva interdisciplinare”.

Link UPRA


Nella ‘frattura’ fra Prometeo e Orfeo, il Logos: sonorità di una ferita. Contributo al dialogo fra Scienza e Fede

Evento organizzato a Palermo da Akousmata – Orizzonti dell’ascolto, lo scorso 19 maggio, con il patrocinio di ASI – Agenzia Spaziale Italiana, Università degli Studi di Palermo, MIUR – Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo; con la collaborazione di Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, Dipartimento FIERI-AGLAIA dell’Università di Palermo, MIUR – Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo, Istituto per le Tecnologie Didattiche – CNR di Palermo, ITC Statale «Pio La Torre» di Palermo.

Pubblichiamo comunicato stampa, locandina e altre informazioni sull’evento (cortesia Akousmata)

Link comunicato stampa, SRMevento, CNR – Akousmata


Incontri sulla Sindone

Dal 7 al 31 maggio, un ciclo di quattro incontri presso la chiesa di Santa Marta, a Roma, organizzati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dall’Associazione culturale del Caravita Sindonis Cultores, con il patrocinio del Centro Internazionale di Sindonologia.

Il primo evento, il 7 maggio, ha visto la conferenza Storia e preistoria della Sindone, dello storico Gianmaria Zaccone, Direttore del Museo della Sindone, e la proiezione del documentario La Sindone, il segno del nostro tempo, di Alberto Di Giglio.

L’incontro con il prof. Pierluigi Baima Bollone, medico legale dell’Università di Torino, sul tema L’uomo della Sindone, e con il prof. Nello Balossino (docente di Informatica presso l’Università di Torino) su Storia di un’immagine, hanno invece costituito il programma del pomeriggio del 12 maggio scorso.

Il 19 maggio, con un dibattito a cui hanno partecipato Giuseppe De Carli, vaticanista della Rai, e il giornalista Saverio Gaeta, è stato invece proiettato il documentario Sindone: Passio Christi, Passio Hominis, di David Rolfe, con quest’opera Rolfe ha vinto il British Academy Awards.

A chiudere la rassegna, il 31 maggio, la presentazione dei libri Davanti alla Sindone, di Mons. Giuseppe Ghiberti, e Il caso Sindone non è chiuso di Bruno Barberis e Massimo Boccaletti. Partecipano alla serata gli autori: Mons. Giuseppe Ghiberti, biblista, presidente della Commissione Diocesana di Torino per la Sindone; il prof. Barberis, fisico e matematico, presidente del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino; il dr. Massimo Boccaletti, giornalista (La Stampa).

Link Zenit

Prossimi eventi

Cinema e Sindone. Concordanze e discordanze

Il dr. Alberto Di Giglio terrà questa conferenza per il Diploma di Specializzazione in Studi Sindonici. L’evento è organizzato da Istituto Scienza e Fede, con la collaborazione di Othonia.

Lunedì 23 maggio 2011, dalle ore 17.30 alle ore 19.00.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Tesi (1º piano)

Link conferenza

Leave a Reply