Il Neoateismo oggi

Sempre Giandomenico Mucci S.I., in questo suo secondo articolo su La Civiltà Cattolica (pagine 480-485), affronta il tema dell’odierno neoateismo, che vorrebbe utilizzare e strumentalizzare “i risultati delle scienze sperimentali come supporto alle sue tesi precostituite”, per negare la religione e i suoi fondamenti filosofici, razionali, spirituali.

Una nuova forma di ateismo, rispetto al passato, ad esempio al secolo dei lumi:  “un ateismo non dotto, che si affida all’improntitudine e all’allegra impreparazione di alcuni suoi apostoli attivi in campo mediatico” e che contemporaneamente, pur non potendo mostrare armi dialettiche reali e consistenti, si mostra “aggressivo e polemico con i credenti”, e “pretende di soverchiare con argomenti empirici e populistici, come se tutti gli scienziati fossero atei, come se chi vive e partecipa della cultura contemporanea non sarebbe uomo compiuto se non fosse ateo”.

Link La Civiltà Cattolica 1La Civiltà Cattolica 2

v. l’altro articolo, Un filosofo e un teologo a confronto

Leave a Reply