Lourdes e le guarigioni miracolose

La Voce intervista il dr. Fausto Santeusanio, medico italiano membro del Comitato medico internazionale che indaga sui casi di guarigioni non spiegabili scientificamente.

Santeusanio esordisce spiegando prima di tutto che “il numero dei miracoli riconosciuti a Lourdes è diminuito nettamente, soprattutto negli ultimi decenni”; una situazione che però non deve sorprendere, né allarmare i fedeli e i devoti di Lourdes, e che diventa comprensibile, “considerando il progresso incredibile della medicina moderna”; naturale, quindi, che “oggi sia più difficile che in passato attribuire ad un evento il carattere di guarigione non spiegabile scientificamente”.

Non dobbiamo poi dimenticare che “l’esperienza quotidiana di Lourdes va oltre i miracoli riconosciuti attraverso il lavoro delle commissioni mediche e diocesane”, e che “se è vero che su oltre 7.000 segnalazioni di guarigioni straordinarie solo 68 sono a tutt’oggi riconosciute come miracoli, è pur vero che sono tante le persone che vanno a Lourdes per pregare con fede e che dichiarano di aver ricevuto una grazia, che può essere la soluzione di un problema fisico, ma anche il superamento di difficoltà personali o familiari, la riconciliazione con gli amici di un tempo, la pacificazione interiore così come l’accettazione fiduciosa e serena di gravi stati di sofferenza fisica o psichica”.

Link La Voce

Leave a Reply