Linee Meridiane nelle chiese: una storia di precisione dal 1475

Lo scorso 21 giugno l’astrofisico italiano Costantino Sigismondi, dell’Università di Roma La Sapienza, ha tenuto al Museu de Astronomia e Ciências Afins – MAST di Rio de Janeiro una conferenza sul tema Linhas Meridianas nas Igrejas: uma historia de precisão desde 1475 – Linee Meridiane nelle chiese: una storia di precisione dal 1475, nell’ambito dell’evento O Dia em que o Sol Parou – Il Giorno in cui il Sole si fermò.

 

L’incontro coincideva con il Solstizio d’Inverno, quando arriva la stagione più fredda dell’anno.

Sigismondi ha iniziato spiegando lo studio del Sole attraverso le Linee Meridiane stando ancora all’esterno del Museo. “Questa è la parte pratica della conferenza – ha affermato – affinché voi comprendiate come utilizziamo la proiezione del Sole per studiarlo”.

Con un piccolo specchio e un foro in un pezzo di carta, l’astronomo ha mostrato al pubblico un concetto semplificato delle Linee Meridiane tracciate nelle chiese. Gli astronomi disegnavano linee rette sulla terra già all’inizio del XIX secolo, orientate verso i punti Nord e Sud del pianeta, e denominate linee meridiane.

La luce del Sole entra attraverso un piccolo foro, costruito nell’alto della chiesa, e illumina, con un segno circolare, qualche punto sul piano. Quando questo punto passa per la linea, è possibile determinare l’ora esatta, l’inclinazione dell’asse della Terra, e anche comprovare la Prima Legge di Keplero sulle Orbite Ellittiche.

Secondo Sigismondi, fu Paolo Toscanelli il primo astronomo che costruì la prima Linea Meridiana, nella cattedrale di Firenze.

“Questo è il metodo più antico per studiare il Sole, e possiede una precisione impressionante anche oggi. Molte chiese e osservatori in Italia possiedono linee meridiane”, ha continuato  Sigismondi.

Il conferenziere ha parlato anche brevemente delle teorie di Galileo, Copernico, Keplero, e delle posizioni favorevoli della Chiesa nei confronti della scienza, una volta che furono molte le Cattedrali arrivate ad avere Linee Meridiane per lo studio del Sole, mentre lo stesso Papa Silvestro II fu un famoso studioso in questi ambiti.

Sigismondi ha anche presentato alcuni video con gli istanti in cui il Sole attraversa le Linee Meridiane, e foto di alcuni luoghi dove è possibile ammirarle.

Link evento, MAST

Leave a Reply