L’esplorazione dello spazio, tra anniversari dello sbarco sulla Luna, radiotelescopi, e il pensionamento dello Shuttle

Mentre il 20 luglio si celebrano 42 anni dall’allunaggio della missione Apollo 11, e dalla passeggiata sul nostro satellite degli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin (Michael Collins rimase nel modulo Columbia per il successivo rientro a Terra), il giorno dopo, il 21 luglio, viene celebrato l’ufficiale pensionamento del Progetto Shuttle, con la conclusione dell’ultima missione della navetta Atlantis, come di consueto  rientrata sul nostro pianeta con un volo planato sulla pista del Kennedy Space Center, in Florida, dopo essersi staccata dalla Stazione Spaziale Internazionale, ISS, alla quale era attraccata.

Eventi importanti, significativi, che indicano l’inizio di un’era, nelle missioni spaziali, e la fine di quella successiva, in attesa dei nuovi progetto, probabilmente affidati a privati, per la conquista dello spazio e la prossima colonizzazione della luna.

Mentre pochi giorni prima, il 18 luglio 2011, è stato lanciato con un razzo il più grande radio-telescopio spaziale (v. articolo SRM).

Link Il Sole 24 OreWiredFamiglia Cristiana

Leave a Reply