SRM Newsletter n. 184


27 settembre 2011 –
SRM Newsletter n. 184

L’esperimento AMS2: per studiare l’antimateria e la materia oscura

Questo esperimento internazionale, ideato e coordinato dal premio Nobel Samuel Ting (MIT – CERN), e realizzato da sessanta istituzioni di sedici paesi, con un team di studio che coinvolge seicento scienziati e ricercatori, è stato finanziato con circa 1,5 miliardi di euro.

Progettato per identificare nello spazio particelle di materia oscura e di antimateria, è costituito da un rivelatore di particelle che nell’ultima missione NASA dello Space Shuttle, l’Endeavour STS-134, nel mese di maggio, è stato collocato in orbita geostazionaria installandolo su di un modulo esternamente alla Stazione Spaziale Internazionale.

Il vice responsabile del progetto, il fisico Roberto Battiston (INFN e Università di Perugia) ha presentato l’iniziativa il 20 settembre 2011 (link SRM) presso i Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso, nell’ambito di un evento che ha visto anche l’incontro con alcuni degli astronauti che hanno fatto parte degli equipaggi delle Missioni Space Shuttle Endeavour STS-134 e MagISStra.

Link SRM

Fonte: Laboratori Nazionali del Gran Sasso, INFN/LNGS

Immagini: SRM – cortesia Laboratori Nazionali del Gran Sasso, INFN/LNGS

Gran Bretagna: scienziati contro il creazionismo nelle scuole

Un nuovo polemico capitolo nel dibattito tra fede e scienza e tra evoluzione e creazione, sembra essersi aperto nei giorni scorsi nel Regno Unito con un articolo sul Daily Telegraph, che informava sulla dichiarazione del naturalista e divulgatore Sir David Attenborough di volersi unire alla battaglia di una trentina di scienziati e pensatori, tra cui tre premi Nobel e il famoso ateista militante Richard Dawkins, con il coinvolgimento anche della British Science Association, per convincere il governo britannico ad affrontare e gestire la minaccia educativa e culturale costituita dall’insegnamento nelle scuole del creazionismo che, insieme alle teorie dell’Intelligent Design, per i fautori della campagna, dovrebbe essere invece escluso dai programmi formativi; una opinione che i promotori hanno trasformato in una dichiarazione programmatica ufficiale sul loro sito web.

Sulla questione è intervenuto anche un articolo del Catholic Herald, nel quale già nel titolo sottolinea come vi siano analoghi rischi culturali anche nel trasformare l’ateismo in materia di lezione.

Link SRM

L’uomo, tra antenati Neanderthal e inspiegabili salti evolutivi

In queste settimane sono stati pubblicati i risultati di recenti studi che hanno introdotto o rafforzato alcune ipotesi sull’origine degli esseri umani e sul loro progressivo sviluppo evolutivo, considerando comunque che alcuni dei passaggi intermedi nell’ominizzazione dei nostri antichi antenati e nel loro evoluzione fisica e culturale sono tuttora oggetto di indagini.

Così, se da una parte, come riferisce anche la statunitense National Academy of Sciences, l’incrocio delle popolazioni Sapiens con le popolazioni Neanderthal sembrerebbe dimostrato e più rilevante di quanto si credesse finora, su Science, d’altra parte, si dice che in Sudafrica, nelle caverne di Malapa, nei pressi di Johannesburg, sarebbero stati ritrovati resti di Australopithecus sediba, che per caratteristiche quali la conformazione della ossa della mano, del bacino e dei piedi, la posizione eretta e uno sviluppo evoluto del cervello, dimostrerebbero una avvenuta ibridazione tra Australopithecus e Homo.

Link SRM

Scienza e fede al MIT ?

In un’interessante intervista su MIT News, il Cappellano del MIT, il dr. Robert M. Randolphe, racconta come ricerca scientifica e tecnologica e religione possano convivere nella più innovativa e famosa istituzione scientifica accademica; una convivenza, spiega brevemente Randolphe, che appare già dal suo ruolo e che si estende ovviamente anche al modo in cui scienziati e ricercatori vivono la propria fede.

Così, mentre da una parte è possibile definire la comunità del MIT come “particolarmente religiosa”, dall’altra è invece frequente il doversi confrontare con le possibili contraddizioni tra fede e scienza, con la loro presunta incompatibilità reciproca, su cui Randolphe ovviamente non concorda e presenta come esempio la conferenza in cui il famoso genetista Francis Collins, direttore degli National Institutes of Health, parlò della realtà di “essere un cristiano e credere nelle origini evolutive”, mostrando un “ottimo esempio di come si possa essere uno scienziato e un credente”.

Link SRM

Fonti e immagine: MIT NewsMIT-Massachusets Institute of Technology

Libri

Why God Won’t Go Away. Engaging with the New Atheism

Di Alister McGrath

È la lotta al nuovo ateismo militante, programmatico e totalizzante, la volontà che ha portato a questo nuovo libro Alister McGrath, già autore del bestseller The Dawkins Delusion?, nel quale aveva attaccato il famoso ateista Richard Dawkins, minando intellettualmente alle basi le sue teorie e i ragionamenti che giustificherebbero l’essere appunto non credenti.

McGrath usa uno stile letterario e di critica da attacco frontale, dichiarato, serrato e spesso ironico; lo aveva già dimostrato nel libro precedente, già citato, in cui causticamente parafrasava il titolo del libro di Dawkins oggetto dei suoi strali: The God Delusion. Così, mentre Dawkins dimostrava la irrazionalità e illogicità della stessa idea di Dio, McGrath sgretolava punto per punto i suoi fondamenti logico-concettuali, dimostrando, in un contrappasso culturale, la illogicità dei ragionamenti dello stesso Dawkins.

Segnaliamo una recensione da ICN News.

Link SRM

Eventi recenti

Lo Spazio in Italia

Il 15 settembre 2011, nell’ambito della rassegna Volandia, un convegno a carattere divulgativo a Territorio Somma Lombardo, su tecnologie, progetti, ricerche e futuro della ricerca spaziale in Italia.

Moderati da Claudio Tovaglieri, presidente del Comitato Scientifico Fondazione Museo dell’Aeronautica, sono intervenuti, tra gli altri, Stefano Bianchi (Agenzia Spaziale Europea); Marcello Spagnuolo (Agenzia Spaziale Italiana); Giovanni Fabrizio Bignami (Istituto Nazionale di Astrofisica); Giovanni Caprara (giornalista scientifico, Corriere della Sera); Amalia Ercoli-Finzi (Politecnico di Milano).

Link SRM

Religions 101: Buddhism, Christianity, Islam, and Judaism, the Basics

Confessioni religiose a confronto in questo evento presso il Massachusetts Institute of Technology, il 22 settembre scorso.

Rivolta a tutta la comunità di studiosi e ricercatori, credenti delle varie religioni, agnostici, atei, l’iniziativa ha voluto costituire un momento umano e formativo, nel dialogo inter-religioso tra buddisti, cristiani, ebrei e musulmani, nel dibattito tra differenti posizioni teologiche, filosofiche, intellettuali; nell’interazione e confronto tra differenti credenze e tradizioni.

Link SRM

Fonti e immagine: MIT NewsMIT-Massachusets Institute of Technology

Prossimi eventi

Teilhard de Chardin. Una proposta di senso per il futuro dell’umanità

Dal 30 settembre al 1 ottobre, un convegno a Caltanissetta sull’attualità e le prospettive del pensiero del grande studioso, naturalista, filosofo e teologo, scienziato e sacerdote gesuita.

Tra i partecipanti segnaliamo il prof. Carlo Cirotto (Università di Perugia); Mons. Fiorenzo Facchini (Università di Bologna); il prof. Ludovico Galleni (Università di Pisa); il prof. Sergio Rondinara (Istituto Universitario Sofia).

Informazioni:

Eremo Don Calogero Limone, Serradifalco, Caltanissetta

Link SRM

BergamoScienza

Nuovo appuntamento con BergamoScienza, il programma di iniziative divulgative che si svolge nella città lombarda dal 1 al 16 ottobre 2011.

Giunto alla sua nona edizione, l’evento prevede conferenze, spettacoli, dibattiti, tavole rotonde, rassegne cinematografiche, incontri tra scienziati, studiosi e cittadini.

In questo che è l’Anno Internazionale della Chimica si parlerà ovviamente di questa disciplina scientifica, ma anche di fisica, bioetica, filosofia, natura, etica, medicina, ingegneria, tecnologie, psicologia, neuroscienze, arte e architettura, musica.

Tra i relatori segnaliamo i Premi Nobel per la Medicina R. Timothy Hunt e Barry James Marshall.

Link SRM

Varenna Fisica Festival. Passion for Light

La prima edizione del Varenna Fisica Festival, evento internazionale promosso da Villa Monastero, dove ha sede l’International School of Physics Enrico Fermi, con la collaborazione della Società Italiana di Fisica, si svolge dal 16 settembre al 1 ottobre 2011.

Come spiega il titolo, Passion for Light, tema centrale di questa iniziativa con obiettivi scientifici ma anche educativi e divulgativi, è la luce, considerata e declinata in tutte le sue possibili valenze, dalla realtà fisica alle realtà sociali e culturali. Sono previsti oltre trenta incontri con scienziati, ricercatori, divulgatori, oltre ad osservazioni astronomiche, spettacoli, laboratori aperti al pubblico.

Tra i partecipanti, i Premi Nobel Claude Cohen-Tannoudji e Theodor Haensch, che inaugurano il Festival; la prof.ssa Margherita Hack; il Premio Nobel Carlo Rubbia; il prof. Antonino Zichichi, presidente della World Federation of Scientists; sir Peter Knight, presidente eletto dell’Institute of Physics; il prof. Francesco Sette, direttore dello European Synchrotron Radiation Facility di Grenoble; il prof. Diederik Wiersma, direttore dello European Laboratory for Non-Linear Spectroscopy di Firenze.

Link SRM

Contacts SRM:

 

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3927208388

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

Leave a Reply