La Sindone, tra fede e scienza

Encuentro de Dos LienzosQuali sono le questioni non ancora definite sulla realtà fisica e teologica della Sindone, sulla sua storia, sulla sua autenticità o sulla sua eventuale  realizzazione per mano di un artista o di uno scienziato medioevale ?

SRM ne ha parlato, ai margini del convegno Encuentro de Dos Lienzos (foto, link SRM) svoltosi la scorsa settimana a Città del Messico, con P. Rafael Pascual LC, Direttore presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum del Master in Scienza e Fede e dell’Istituto Scienza e Fede, nell’ambito dei quali lo scorso anno è stato attivato il primo Diploma di Studi Sindonici.

Un programma formativo che proprio sulla Sindone si propone di offrire una formazione ampia e interdisciplinare dal punto di vista scientifico, teologico, storico, insieme e metodi e strumenti per poter comprendere e studiare con adeguata  scientificità il mistero del Sacro Telo.

Dopo secoli dal loro ritrovamento, ha spiegato Pascual, e anche dopo lo sviluppo della scienza moderna e delle moderne tecniche di analisi e di investigazione, la Sindone e il telo della Madonna di Guadalupe mostrano e implicano numerose questioni irrisolte, nell’intervista, quali ad esempio “la storicità e autenticità, la formazione delle immagini, e nel caso di Guadalupe, la conservazione inspiegabile di un tessuto così fragile come la fibra di ayate di cui è composto”.

P. Pascual ha anche parlato delle attività e delle prospettive in questo nuovo anno accademico del Master in Scienza e Fede e del Diploma di Specializzazione in Studi Sindonici.

Link intervista, SRMEncuentro de Dos Lienzos, SRM

foto: cortesia P. Rafael Pascual LC

Leave a Reply