Settembre: la Notte Europea dei Ricercatori

Anche quest’anno, nella serata di venerdi 27 settembre, si è rinnovato il consueto appuntamento con la Notte Europea dei Ricercatori, giunta alla sua ottava edizione; questa importante iniziativa divulgativa è nata nel 2005 per volontà della Commissione Europea, per promuovere lo studio della scienza tra i bambini e gli adolescenti, e per far conoscere ai cittadini la sua importanza e le sue implicazioni pratiche in ambiti sociali, economici, etici e politici. Per il 2013 in Europa hanno aderito oltre trecento città, trentuno solamente in Italia, dove sono stati organizzati sette diversi progetti di comunicazione, con visite guidate, seminari, giochi, strutture di ricerca, musei e laboratori aperti al pubblico, concerti, spettacoli, mostre interattive. Come sempre sono stati coinvolti ricercatori, università, istituzioni e enti di ricerca, con l’obiettivo sia di mostrare al grande pubblico come si fa la scienza, sia di orientare i giovani nelle loro future scelte di studi superiori o universitari.
Così, l’Università del Piemonte Orientale ha presentato un evento con l’astronauta e astrofisico Umberto Guidoni e con il professor Giorgio Gavelli, per parlare di energia, ambiente e cambiamenti climatici; nel Lazio il Planetario di Roma ha promosso l’evento What’s up with science – Che c’è di nuovo nella scienza, sui più recenti sviluppi teorici e applicativi della ricerca scientifica mentre l’Enea, Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile, e l’ESA – Agenzia Spaziale Europea, hanno aperto le porte delle proprie sedi nella zona dei Castelli Romani; a Milano, al Museo della Scienza Leonardo Da Vinci si è parlato di nanotecnologie, genetica, scienze forensi; l’evento era parte della manifestazione MeetMeTonight che oltre al capoluogo lombardo si è svolta nelle città di Brescia, Como, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Pavia, e Varese; il Muse, il nuovo museo delle scienze di Trento, ha ospitato incontri sul cervello, preistoria, scienza e gastronomia.
Link Notte dei Ricercatori

Leave a Reply