Neuroscienze: Un futuro consapevole. Comprendere per progredire

Il Centro Interdipartimentale di Ricerca in Storia del Diritto, Filosofia e Sociologia del Diritto e Informatica Giuridica, il dipartimento di Farmacia e BioTecnologie e il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Bologna Alma Mater Studiorum, in collaborazione con la Fondazione Marino Golinelli hanno lanciato da venerdì 11 ottobre 2013 alle 17.00 una rassegna di incontri sulle Neuroscienze, tra medicina, filosofia, psicologia, bioetica e altre discipline, con il titolo Un futuro consapevole. Comprendere per progredire.

Nel primo incontro, dal titolo So quel che fai? Tra mente e cervello, sono intervenuti Elisabetta Làdavas, direttore scientifico del Centro Studi e Ricerche in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna, e Maurizio Malaguti, professore di Filosofia Teoretica, entrambi docenti dell’Università di Bologna, oltre a Giangiorgio Pasqualotto, professore di Estetica all’Università di Padova, per confrontarsi sul modo in cui la coscienza determina i nostri comportamenti e sul rapporto tra coscienza, volontà e consapevolezza.

Venerdì 25 ottobre sarà la volta di Michele Di Francesco, professore di Logica e Filosofia della Scienza e Rettore dell’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, e di Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di Ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, nell’ambito dell’incontro Better living through chemicals ? ; chiuderanno il ciclo di seminari Matteo Cerri, ricercatore in Fisiologia del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Alma Mater Studiorum, e Adriano Pessina, professore di Filosofia morale e Direttore del Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, i quali parteciperanno all’evento La coscienza si misura ?, che si svolgerà venerdi 8 novembre.

Link evento

Leave a Reply