Galileo, gli eventi per ricordarlo

Galileo GalileiNumerose le celebrazioni organizzate in tutta Italia da enti e istituzioni per ricordare i 450 anni (cfr. SRM) dalla nascita di Galileo Galilei, padre del moderno metodo scientifico, nato a Pisa il 15 febbraio del 1564.
In prima fila ovviamente la Regione Toscana, che con il Museo della Scienza e altre realtà istituzionali, ha presentato la rassegna Buon compleanno Galileo: oltre un mese di iniziative, soprattutto a carattere divulgativo, tra incontri, mostre e attività didattiche.
Il programma di eventi inizia sabato 15 febbraio 2014, con l’apertura al pubblico per un giorno del luogo in cui il grande scienziato visse gli ultimi anni, dopo la condanna da parte della Chiesa Cattolica: Villa Gioiello, situata ulla collina di Pian dei Giullari, ad Arcetri. La cittadina ospiterà anche una serie di incontri e attività, riuniti sotto il nome di “Il Colle di Galileo”: un progetto promosso dai centri di ricerche della zona, tra i quali il LENS – Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare, dell’Università di Firenze; il Galileo Galilei Institute for Theoretical Physics-GGIINFN; l’Istituto Nazionale di OtticaCNR; l’Osservatorio Astrofisico di ArcetriINFN.
Come ha spiegato Giacomo Poggi, presidente del comitato del progetto e prorettore dell’Università di Firenze, “la collina di Arcetri è stata recentemente designata per il suo considerevole interesse storico-scientifico sito storico della Società Europea di Fisica. L’anniversario galileiano ci aiuta a ricordare il padre della scienza moderna e insieme a conoscere chi oggi lavora sulle frontiere più avanzate della ricerca”.
Le celebrazioni si concluderanno giovedì 20 marzo.
Ma anche a Milano sono previsti eventi per celebrare l’anniversario: l’Osservatorio Astronomico di Brera offre visite guidate sia agli alla Cupola a fiore e alla Cupola Schiaparelli, strutture di osservazione astronomica attive già nel settecento, sia alla Galleria degli strumenti antichi, dove sono esposti e spiegati con modalità interattive alcuni dei principali esperimenti e strumenti di Galilei.
Sempre nella giornata di sabato, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, ha invece organizzato l’evento Il Curatore racconta. Speciale Galileo: i visitatori sono accolti e guidati dal curatore della sezione astronomica alla scoperta degli esperimenti e scoperte dello scienziato pisano, e possono osservare copie delle mappe lunari e dei due cannocchiali realizzati nel 1609.
Link Unifi

Leave a Reply