Come Copernico rivoluzionò la visione dell’Universo

Quando Niccolò Copernico, canonico e astronomo polacco, riprendendo e sviluppando idee già elaborate da pensatori dell’antica Grecia come Aristarco di Samo, studiò e propose nel sedicesimo secolo la sua teoria eliocentrica del cosmo, pose la basi per una vera rivoluzione antropologica, oltre che scientifica. Cambiare radicalmente le basi dell’astronomia, passando da un sistema geocentrico, con la terra al centro del sistema solare e dell’universo, ad uno che invece vedeva al centro il sole, con la terra errante attorno alla stella, significò anche stravolgere il paradigma culturale, oltre che all’epoca teologico, di un sistema che era anche antropocentrico, con gli esseri umani che, dal centro di tutto, diventavano una parte di un cosmo molto più grande e complesso di quanto pensassero.
Ne parla la giornalista e scrittrice Dava Sobel nel suo nuovo libro A More Perfect Heaven: How Copernicus Revolutionized the Cosmos che verrà presentato in anteprima giovedì 20 marzo 2014 in un evento pubblico promosso dall’Harvard University. Commenterà il volume un ospite speciale, lo storico e scrittore Owen Gingerich, ricercatore e professore emerito all’università statunitense di Astronomia e di Storia delle Scienza, e Senior Astronomer Emeritus dell’Osservatorio Astrofisico Smithsonian.
Cittadina americana, nata a New York, dove si è diplomata alla Bronx High School of Science, Sobel si è laureata all’Università di Binghamton. Divulgatrice scientifica, ha pubblicato, tra gli altri, i libri La Figlia di Galileo, una storia di scienza, fede e amore – Galileo’s Daughter; Longitudine – Longitude – I Pianeti – The Planets
Al centro di questo suo libro, oltre al pensiero di Copernico e alla sua importanza nel ridefinire la scienza e la cosmologia moderne, mostra anche la figura del matematico Georg Joachim Rheticus, e il suo ruolo nel convincere Copernico, inizialmente molto riluttante, a presentare pubblicamente i suoi studi e le sue scoperte; ciò che farà solo nel 1543, quando pubblicherà  De revolutionibus orbium coelestium.
L’Università di Harvard si trova nella città di Cambridge, parte dell’area della città di Boston, nello stato del Massachusetts. Il suo Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics organizza periodicamente numerosi eventi, strettamente scientifici o più divulgativi tra cui ad esempio osservazioni astronomiche pubbliche e conferenze pubbliche destinate ad un più grande pubblico di studenti, adulti e famiglie, nelle quali vengono affrontate le grandi tematiche della scienza, dell’astronomia e della cosmologia.
Link evento

Leave a Reply