La ricerca astronomica e spaziale in Europa

ESO ELT Extremely Large TelescopeSu Cordis Express, sito della Comunità Europea su scienza, ricerca, sviluppo, un servizio dedicato alla ricerca astronomica e spaziale in Europa e ai progetti scientifici e divulgativi sostenuti dall’UE. Una ricerca importante non solo perché risponde alla volontà di conoscenza dell’uomo sull’ignoto: è fondamentale per il progresso della scienza, e comporta notevoli ricadute e innovazioni in ambiti industriali, tecnologici e economici. La pensa in questo modo anche il sessanta per cento dei cittadini europei: da una indagine sociale realizzata da Eurobarometro, è emersa infatti la convinzione che le ricerche spaziali diano impulso allo sviluppo scientifico, possano proteggere il nostro pianeta da minacce come asteroidi e aiutino a creare posti di lavoro nell’Unione.

l’Osservatorio europeo meridionaleESO European Southern Observatory, è la maggiore realtà europea in questo senso, oltre ad essere l’organizzazione astronomica maggiormente produttiva in tutto il mondo. Deriva dalla collaborazione di Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera, e gestisce tra gli altri i progetti VLT – Very Large Telescope, Vista, VST, e il prossimo ELT, in fase di realizzazione. Dal punto di vista scientifico, economico e organizzativo, come ha sottolineato Maria van der Hoeven, Ministro dell’Istruzione, Cultura e Scienza, dei Paesi Bassi, l’ESO realizza “un livello di cooperazione internazionale praticamente unico viene raggiunto all’interno dell’ESO e ogni cosa viene realizzata da chi la sa fare meglio, indipendentemente dal loro paese o istituzione di provenienza. Questo spirito di eccellenza è un esempio per tutta l’Europa.”

Tra gli attuali progetti di studio in ambiti astronomici, a livello scientifico o divulgativo, è possibile citare Andare sottoterra per studiare l’Universo, Decodificare le stelle, I cubi hi-tech esplorano l’atmosfera, Rendere i ragazzi entusiasti dell’Universo, Vista aerea dell’universo.

Link Cordis

Leave a Reply