Morto Tullio Regge

Tullio ReggeIl 23 ottobre 2014 a causa di una malattia è morto a Orbassano, in provincia di Torino, il fisico e matematico piemontese Tullio Regge, uno dei più influenti e conosciuti scienziati del nostro paese. I funerali si sono svolti il 25 ottobre a Torino. Nato a Borgo d’Ale, in provincia di Vercelli, l’11 luglio 1931, nel 1952 si era laureato in fisica all’Università degli Studi di Torino. Nel 1956 aveva ottenuto il dottorato alla Rochester University, e dal 1958 al 1959 aveva lavorato come ricercatore al Max Planck Institut di Monaco di Baviera, collaborando con il fisico tedesco Werner Karl Heisenberg, Premio Nobel nel 1932, tra i padri della meccanica quantistica.

In ambiti scientifici Regge è conosciuto soprattutto per i suoi studi sulla relatività generale e sulla meccanica quantistica dei poli della matrice d’urto. Per le sue ricerche, che hanno dato un contributo fondamentale per ridefinire la relatività e per definire le basi della fisica quantistica, è stato insignito di numerosi premi, tra i quali nel 1979 la Albert Einstein Award per gli studi relativistici, e nel 1996 la Medaglia Dirac; era membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei e dell’Accademia dei XL.

Molto attivo anche come divulgatore della scienza, collaborava con la rivista Le Scienze. Tra i suoi libri più noti il testo divulgativo Infinito, in cui espone la storia e il percorso scientifico e culturale della fisica, da Aristotele ai nostri giorni. Nel 1989 con il giornalista e divulgatore Piero Angela aveva fondato il CICAP – Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, divenuto poi nel 2013 Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze, organizzazione senza fini di lucro con l’obiettivo di indagare scientificamente e criticamente su fenomeni paranormali e pseudoscienze.

Leave a Reply