I Lincei per la scuola: chimica e scienze informatiche

lincei_villa_corsiniOltre all’evento di Venezia, nel mese di aprile 2016 sono previsti altri due incontri con le Lezioni Lincee: all’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, e all’università di Palermo. Entrambi si svolgeranno la mattina del 21 aprile, con l’obiettivo di far conoscere meglio la scienza e le sue applicazioni pratiche agli studenti degli istituti superiori.

Il nome dell’iniziativa, che prevede seminari sul territorio italiano su varie discipline scientifiche, è I Lincei per la scuola; il progetto, che si propone anche l’aggiornamento degli insegnanti, è promosso dall’Accademia Nazionale dei Lincei e dal Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre.

Nel capoluogo partenopeo, nell’aula magna dell’università in corso Vittorio Emanuele, alle 9.30 è previsto l’evento La Chimica per i Beni Culturali, organizzato dai soci lincei Gennaro Marino e Antonio Sgamellotti. Dopo gli indirizzi di saluto di Lucio D’Alessandro, rettore dell’università Suor Orsola Benincasa, e di Emma Giammattei, preside della Facoltà di Lettere, Antonio Sgamellotti, dell’università di Perugia, interverrà sul tema La superficie dipinta tra scienza ed arte: incontro con grandi maestri. Gennaro Marino, dell’università Federico II di Napoli, terrà invece una relazione su Proteine e colori: la proteomica per lo studio dei beni culturali.

Nell”evento di Palermo si parlerà invece di informatica; è organizzato in collaborazione con il dipartimento di matematica ed informatica del corso di laurea in informatica. Nel complesso monumentale di Palazzo Steri Chiaromonte, a piazza Marina 66, si svolgeranno le Lezioni Lincee di Scienze Informatiche, organizzate dal socio Nicola Bonacasa e curate da Raffaele Giancarlo e Sabrina Mantaci, dell’università di Palermo.

Dopo i saluti e i discorsi introduttivi, Stefano Vassallo, soprintendente ai Beni culturali ed ambientali di Palermo, parlerà del Ruolo dell’informatica nello scavo della necropoli ovest di Himera. Paolo Boldi, dell’università di Milano, interverrà sul tema Sei gradi di separazione: dall’esperimento di Milgram a Facebook.
 Simona Rombo, dell’università di Palermo, interverrà su La cellula come un social network. 
Giovanna Rosone, dell’università di Pisa, terrà invece un intervento dal titolo Analizzare grosse quantità di dati con la combinatoria delle parole. Concluderà il seminario Angela Sottile, del Museo Civico di Castelbuono, con la relazione L’informatica per un museo su misura.

Leave a Reply