La fisica del futuro, tra Bosone di Higgs e meccanica quantistica

la nascita imperfetta delle cose - guido tonelliLa nascita imperfetta delle cose La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo, è un libro che ci racconta le nuove frontiere della fisica e i suoi sviluppi, e il modo in cui le sue applicazioni cambieranno le nostre esistenze. Pubblicato nel febbraio 2016 da Rizzoli Editore nella collana Saggi italiani, il volume è opera di Guido Tonelli, fisico al Cern di Ginevra, dove lavora ad uno degli esperimenti che hanno portato ad individuare il bosone di Higgs, da alcuni iperbolicamente definito la particella di Dio.

Il libro parte da “quel preciso momento, un centesimo di miliardesimo di secondo dopo il Big Bang”, in cui “si è deciso il nostro destino”, per quella lieve asimmetria che l’ha reso instabile, dovuta probabilmente proprio al Bosone di Higgs, per quella che l’autore descrive come “una leggerissima preferenza del bosone di Higgs per la materia anziché per l’antimateria”. Diversamente, in equilbrio tra materia e antimateria, il Big Bang non si sarebbe verificato e l’universo non avrebbe avuto origine.

Ecco quindi le ragioni alla base dell’esperimento LHC – Large Hadron Collider, che come spiega già il titolo del libro, sta definendo le basi per la nuova fisica: capire da dove ha avuto origine la materia, come ha dato origine all’universo e come questo a sua volta si sta evolvendo e si evolverà. Tonelli, che di questa ricerca è uno dei protagonisti, lo spiega in questo libro in modo divulgativo.

Leave a Reply