Stenone, simbolo di equilibrio tra fede e scienza

nicola stenoneNacque il 1 gennaio del 1638 nella città di Copenaghen, Danimarca, uno degli uomini più rappresentativi del possibile reciproco tra la religione e la scienza. Uno studioso luterano di medicina, anatomia, geologia, scienze naturali, che per la propria fede e la propria vocazione, dopo essere divenuto cattolico, divenne pure sacerdote, più tardi anche vescovo.

Più conosciuto in Italia come Nicola o Niccolò o Stenone, Niels Stensen, morto a Schwerin, Germania, il 25 novembre del 1686, ha rappresentato tutto questo.  Portando importanti contributi alla ricerca scientifica, al punto di essere considerato il padre fondatore delle moderne alle scienze geologiche e stratigrafiche, e arrivando ad essere proclamato beato nell’ottobre del 1988 dalla Chiesa Cattolica, sotto il pontificato di Papa Giovanni Paolo II, per la forza della propria fede.

Di Stenone si parlerà martedì 29 novembre 2016 a Roma, in un evento promosso dal Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Relatore di questa conferenza, programmata nell’ambito del modulo Scienziati e credenti, sarà Francesco Abbona, docente al Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino.

Con il titolo Niels Stensen, scienziato, vescovo, beato, la conferenza è prevista dalle ore 17.10 alle ore 18.40 nell’aula magna dell’università, in via degli Aldobrandeschi, 190.

Leave a Reply