Stephen Hawking: gli alieni potrebbero conquistarci e colonizzarci

physicist stephen hawking in zero gravity nasaIl grande fisico britannico lo afferma in una recente serie di documentari prodotti per il web, caratterizzati da una notevole attenzione sulle possibile catastrofi che potrebbero colpire il nostro pianeta e il genere umano. In ogni puntata, a bordo di una una nave spaziale virtuale realizzata in computer graphics, da lui pilotata, Hawking conduce gli spettatori attraverso l’Universo, la sua storia e i suoi grandi misteri, dal Big Bang iniziale, alle teorie su universi paralleli, alla materia oscura e i buchi neri.

In uno degli episodi della serie, dal titolo Stephen Hawking’s Favourite Places – I luoghi preferiti di Stephen Hawking, lo scienziato afferma: “Incontrare ad una civiltà avanzata potrebbe essere per noi come per i nativi americani quando incontrarono Colombo. Non è andata molto bene”. Già precedentemente Hawking aveva espresso forti riserve – condivise però da pochi scienziati – alla volontà degli esseri umani di cercare extraterrestri intelligenti nell’universo, avvisando dei rischi di incontrare alieni ostili e più avanzati tecnologicamente.

Alieni che per il fisico potrebbero probabilmente “conquistarci e colonizzarci”, con modi analoghi, quindi non proprio pacifici, a quelli utilizzati dagli europei quando arrivarono in sud america e, più tardi, in america del nord. Proprio in questi giorni astronomi statunitensi – riferisce l’Indipendent – avrebbero verificato la possibilità di vita aliena su un pianeta del sistema stellare Alpha Centauri, il più vicino al nostro sistema solare.

Leave a Reply