Il medico di Lourdes racconta esperienze di pre morte, tra fede e scienza

Patrick Theillier, come uomo e come scienziato, ha esperienza diretta di miracoli, per averli studiati e in alcuni casi accertati e certificati. Dal 1998 al 2009 è stato infatti medico capo del Bureau des Constatations Médicales – Ufficio delle Constatazioni Mediche del santuario di Lourdes. Il Bureau si occupa appunto di valutare guarigioni potenzialmente miracolose avvenute a Lourdes, e eventualmente confermarle o disconfermarle come tali.

Attività in cui la scienza, principalmente la medicina, arriva in aiuto della fede, anziché negarla a priori come ipotizzerebbero alcuni atei. In questo volume, Quando la mia anima uscì dal corpo. Un medico racconta le esperienze di pre morte, Theillier affronta invece il tema complicato e misterioso delle esperienze di pre morte, conosciute come NDE, acronimo di Near Death Experience. Muovendosi sulla complicata frontiera tra scienza e religione.

Frontiera che inevitabilmente occorre affrontare, quando si parla di NDE. Perché la scienza, principalmente la neurologia e la psicologia, può in alcuni casi spiegarci le ragioni biochimiche e psichiche delle visioni che raccontano coloro che sono arrivati al limite tra la vita e la morte, o lo hanno oltrepassato per alcuni secondi o per diversi minuti, fino a quando sono stati rianimati. Però non riesce a spiegare tutti gli episodi conosciuti nella letteratura medica e scientifica.

Né può ovviamente spiegare e giustificare razionalmente tutti i casi raccontati da Theillier in questo libro,  pubblicato nel 2017 da San Paolo Edizioni nella collana Parole per lo spirito. Un volume ricco di testimonianze e di misteri. Per molti di questi casi, solo la fede in Dio e  la teologia possono aiutarci, se non a comprenderli, almeno ad accettarli e ad accettare proprio che non siano razionalmente spiegabili, così come accade per le guarigioni miracolose.

Leave a Reply