L’oggetto interstellare è materia oscura ?

Credits: ESO – Kommesser

Questa l’ipotesi avanzata da alcuni ricercatori dell’università di Stanford, California, e pubblicata sul sito arXiv. L’articolo è firmato da David Cyncynates, Emanuela Dimastrogiovanni, Saurabh Kumar, Jagjit Sidhu, Glenn D. Starkman. Per gli studiosi, l’asteroide interstellare Oumuamua potrebbe essere composto di materia oscura, super densa. Al punto che il suo transito tra la Terra e il pianeta Mercurio potrebbe determinare una deviazione di circa dieci metri dell’orbita di Mercurio stesso.

Il corpo celeste è stato individuato il 19 ottobre scorso dal telescopio Pan – STARRS 1, situato nelle isole Hawaii. David Cyncynates e i suoi colleghi hanno spiegato che Oumuamua “è generalmente considerato un oggetto simile a un asteroide roccioso arrivato da un altro sistema planetario della Via Lattea”. La loro ipotesi è invece che l’asteroide possa essere costituito di materia oscura. Con una massa tale da alterare l’orbita di Mercurio e, in modo non percettibile, anche della Terra.

Leave a Reply