UGL Sky Milano sulla condanna dell’azienda per condotta antisindacale

La nota UGL Sky Milano sulla recentissima nuova sentenza verso l’azienda satellitare

Come avevamo anticipato, il Giudice del Lavoro di Roma dottoressa Donatella Casari ha rigettato il ricorso dell’azienda satellitare verso la Sentenza dello scorso anno per condotta antisindacale. Questa nuova sentenza dell’8 maggio 2018, RG 29478 / 2017, conferma quindi la precedente Sentenza emessa verso l’azienda per condotta antisindacale il 22 agosto del 2017, in relazione alle procedure di trasferimento di dipendenti da Roma a Milano e ai conseguenti licenziamenti. Pubblichiamo integralmente il comunicato sindacale emesso il 18 maggio da Rsu UGL Sky Milano, nella persona del nostro direttore, Paolo Centofanti. Approfondiremo la questione giuridica e sindacale in questa settimana e nelle settimane successive. Una questione che, ricordiamo, riguarda oltre 400 persone e le loro famiglie.

Sky condannata per condotta antisindacale

L’UGL ha vinto anche il ricorso Sky, nella battaglia giudiziaria per la condotta antisindacale tenuta da Sky nelle procedure di trasferimenti collettivi da Roma a Milano e licenziamenti del 2017. Nella Sentenza del giudice, dottoressa Casari, si legge: «non esperendo la procedura di cui all’art. 57 CCNL, la datrice di lavoro si è sottratta alla possibilità di confronto/discussione in merito alle esigenze oggettive aziendali poste a fondamento del trasferimento e alla discussione dialogata con le organizzazioni sindacali, anche in merito alle possibili soluzioni alternative»

“Il Tribunale di Roma ha accertato senza dubbio alcuno che Sky abbia di fatto violato la legge. A scapito delle prerogative sindacali e, quindi, degli stessi lavoratori, che da oggi avranno più forza nel rivendicare giustizia per i propri diritti individuali che sono stati calpestati”. Stefano Conti, segretario nazionale Ugl telecomunicazioni. – “Il comportamento antisindacale attuato dall`azienda è stato confermato. Quindi tutta l`impalcatura che Sky ha costruito basandosi su tale comportamento deve essere rivista”. Sky aveva di fatto individuato “unilateralmente sia il numero di dipendenti da spostare sia un piano di proposte economiche – facilitazioni da proporre ad ogni lavoratore”. Luigi Le Pera, segretario provinciale Ugl telecomunicazioni Roma, promotore dell`articolo 28 contro Sky.

Siamo fiduciosi che Sky rispetterà al più presto la Sentenza. RSU UGL Sky Milano

Leave a Reply