Medaglia Fields ad un italiano, non accadeva dal 1974

La Medaglia Fields è stata conferita a Caucher Birkar, Alessio Figalli, Peter Scholze e Akshay Venkatesh

Le medaglie sono state annunciate durante la cerimonia di apertura del ventottesimo International Congress of Mathematicians, a Rio De Janeiro. Caucher Birkar, curdo iraniano è arrivato in Gran Bretagna come rifugiato circa venti anni fa. È professore a Cambridge. Si occupa prevalentemente di geometria algebrica, affrontando “le domande fondamentali sulla natura degli spazi geometrici astratti”. Purtroppo la medaglia sembra gli sia stata rubata a meno di due ore dalla cerimonia. Era in una valigetta che gli è stata sottratta da un individuo. Le autorità brasiliane hanno fortunatamente identificato il ladro e sono sulle sue tracce.

Alessio Figalli, nato a Roma, è professore al politecnico di Zurigo. La medaglia Fields gli è stata assegnata per i suoi studi su trasporto ottimale, frontiera libera e probabilità. È il primo italiano a riceverla dal 1974.
Peter Scholze, spiega la scheda sul sito ufficiale dell’International Mathematical Union, “possiede un tipo di talento matematico che emerge solo raramente. Ha la capacità di assorbire e digerire l’intera frontiera di un’ampia gamma di ricerche matematiche che spaziano su molti sviluppi diversi e spesso mediocri”.

Mentre Akshay Venkatesh “si distingue per il modo sorprendentemente originale in cui ha collegato problemi di teoria dei numeri ad importanti scoperte in altre aree”. Della medaglia Fields, come spiegheremo meglio in un nuovo articolo, si parla in due famosi film: Will Hunting – Genio ribelle del 1997, di Gus Van Sant con Matt Damon, Robin Williams, Ben Affleck, Stellan Skarsgard e Minnie Driver. A Beautiful Mind del 2001, di Ron Howard, con Russell Crowe, Jennifer Connelly, Ed Harris, Paul Bettany, Christopher Plummer. Il film è dedicato alla vita del matematico e premio Nobel John Forbes Nash jr.

 

Leave a Reply