Nature: alghe e fisica quantistica per energia più efficiente

Lo studio di alghe microscopiche – dinoflagellati, unito alle leggi probabilistiche della fisica quantistica, può aiutarci a capire come trasferire l’energia in modi più efficienti e veloci.

Ne parla un recente articolo di alcuni ricercatori del Dipartimento di Scienze Chimiche dell’Università di Padova. La questione di un trasferimento efficiente dell’energia – ovvero con meno dispersioni dell’energia prodotta – e più veloce, è di cruciale importanza. Poter trasferire l’energia in modi più efficienti di quanto riusciamo a fare oggi, porterebbe ad enormi vantaggi nell’industria, nelle tecnologia e nella ricerca.

Lo studio è stato pubblicato su Nature Communications, volume 9, Article number 3160, 2018, con il titolo Coherence in carotenoid to chlorophyll energy transfer. Coerenza nel trasferimento di energia da carotenoidi a clorofilla. L’immagine in evidenza in questo articolo è un’alga Caulerpa taxifolia – vedi credits – mentre i ricercatori hanno studiato alghe microscopiche – dinoflagellati. Dimostrando, come accennavamo, che le leggi probabilistiche della meccanica quantistica regolano il trasferimento dell’energia.

E che sono determinanti nel definire e regolare alcune funzioni biologiche. In futuro sarà quindi forse possibile progettare materiali e dispositivi basati su tali scoperte. Sarà quindi probabilmente la natura a fornirci gli strumenti per un ulteriore balzo tecnologico in questi ambiti produttivi e teorico sperimentali. Gli autori dello studio sono Luca Bolzonello, Donatella Carbonera, Elisabetta Collini, Lorenzo Cupellini, Sandro Jurinovich, Vincenzo Mascoli, Elena Meneghin, Benedetta Mennucci, Andrea Volpato.

Immagine: Alga Caulerpa taxifolia, National Oceanic and Atmospheric Administration. The Southwest Regional Office of the National Marine Fisheries Service. Part of the National Oceanic and Atmospheric Administration. Fonte Wikipedia. Link nota ufficiale Università di Padova, Fede e Ragione.

Leave a Reply