Sindone: riapre la Cappella del Guarini

Dopo numerosi rinvii, la Cappella del Guarini sarà nuovamente visitabile dal pubblico dal 28 settembre

Sono trascorsi 21 anni dal devastante incendio che la colpì tra venerdì 11 e sabato 12 aprile 1997. Le fiamme furono definitivamente spente dai vigili del fuoco solo all’alba di sabato. Fortunatamente le fiamme non danneggiarono la Sindone di Torino, che era stata momentaneamente spostata per effettuare lavori di restauro, e collocata in una teca antiproiettile presso l’altare maggiore. L’incendio distrusse invece la Cappella barocca, progettata e costruita dall’architetto Guarino Guarini nel seicento, il torrione nord ovest, e numerosi quadri.

Il Sacro Telo fu comunque ulteriormente spostato nel palazzo arcivescovile, dopo aver rotto la teca di cristallo che lo custodiva. Poteva comunque essere gravemente danneggiato da un crollo, o dall’acqua mentre i vigili del fuoco cercavano di spegnere le fiamme. La Commissione internazionale per la conservazione della Sindone, guidata dal cardinale Giovanni Saldarini, lunedì 14 aprile effettuò un sopralluogo sul Telo, trovandolo intatto.

La riapertura, come dicevamo, era stata già annunciata precedentemente, nel 2014 e nel 2016. Giovedì 27 settembre 2018 alle ore 9 al Teatro Regio di Torino si svolgerà la cerimonia inaugurale. Parteciperà il  Ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli. Proprio il Ministero per i beni e le attività culturali ha finanziato il restauro, con il sostegno di alcune società private e altre istituzioni.

Leave a Reply