Scienza e religione insieme per salvare il creato

Parla del rapporto tra scienza e religione e della tutela dell’ambiente, questo libro di Edward Osborne Wilson

The Creation: An Appeal to Save Life on Earth – La creazione: un appello per salvare la vita sulla terra. Questo il titolo del volume in cui Wilson, uno dei più noti e importanti biologi e naturalisti mondiali, spiega quanto sia importante tutelare la natura. E come salvare il mondo in cui viviamo non sia solo una ovvia necessità per sopravvivere. Ha invece un significato filosofico e religioso – qualsiasi sia la propria fede – oltre che scientifico e sociale. Professore emerito all’Università di Harvard, per i propri saggi Wilson ha vinto due premi Pulitzer. Tra i suoi interessi scientifici la biodiversità.

Nato a Birmingham, in Alabama, ha ottenuto il bachelor e il master in biologia all’università dell’Alabama, e il dottorato di ricerca in biologia all’università di Harvard. Attualmente vive con la moglie a Lexington, nel Massachusetts. Ha scritto oltre trenta libri, tra i quali possiamo citare The Social Conquest of Earth – La conquista sociale della Terra, e Letters to a young scientist – Lettere a un giovane scienziato.

Pubblicato da Norton Company – ISBN10 393062171, ISBN13 9780393062175 – The Creation inizia con una lettera ad un pastore protestante. A cui Wilson chiede di intervenire al più presto per salvare il Creato. Perché, spiega, la salvezza della Natura, dell’opera di Dio, è qualcosa che va oltre posizioni ideologiche, filosofiche, scientifici o politiche.

La lettera ad un pastore protestante

“Non ci siamo incontrati – scrive l’autore – eppure sento di conoscerti abbastanza bene da chiamarti amico. Prima di tutto, siamo cresciuti nella stessa fede. Anche se non appartengo più a quella religione, sono fiducioso che se ci incontrassimo e parlassimo privatamente delle nostre più profonde convinzioni, sarebbe in uno spirito di rispetto reciproco e di buona volontà. Ti scrivo per avere il tuo consiglio e il tuo aiuto. Vediamo se possiamo – e voi siete disposti – incontrarci sul lato più vicino della metafisica per affrontare il mondo reale che condividiamo. Suggerisco di mettere da parte le nostre differenze per salvare la Creazione. La difesa della natura vivente è un valore universale. Non sorge né promuove alcun dogma religioso o ideologico. Piuttosto, serve senza discriminazione gli interessi di tutta l’umanità. Pastore, abbiamo bisogno del tuo aiuto. Il Creato – la Natura vivente – è in gravi guai.”

Leave a Reply