Archeologia: il mistero di Skeleton Lake svela il dna di antichi migranti

La scoperta è stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications

Nell’articolo Ancient DNA from the skeletons of Roopkund Lake reveals Mediterranean migrants in India i ricercatori hanno spiegato di aver studiato il dna di 38 tra le centinaia di scheletri ritrovati nel lago Roopkund – conosciuto comunemente come Skeleton Lake – situato in India. Hanno così potuto identificare tre differenti gruppi di individui, e un individuo singolo, con differenti origini. Gli scheletri, spiega l’articolo, “furono depositati durante eventi multipli”, separati da un periodo temporale di circa 1.000 anni, “e includevano 14 individui con origini tipiche del Mediterraneo orientale, risalenti al 1800 d.C. circa”.

Considerando che il lago Roopkund, si trova sulle montagne dell’Himalaya, a più di 5.000 metri sul livello del mare, è difficile capire le ragioni della loro sorprendente migrazione. Così come è purtroppo difficile anche individuare esattamente la provenienza di tutti i 38 individui. Sono stati inoltre identificati oltre 20 individui originari dell’Asia del sud, che sarebbero vissuti intorno all’800 d.C. E un singolo individuo originario dell’Asia orientale, vissuto intorno al 1800 d.C. come gli individui arrivati al lago di Roopkund dal Mediterraneo orientale. Per definire la datazione degli scheletri gli scienziati che hanno condotto la ricerca hanno utilizzato la metodologia di datazione al radiocarbonio, o carbonio 14.

L’articolo e gli autori dello studio

Ancient DNA from the skeletons of Roopkund Lake reveals Mediterranean migrants in India. Il DNA antico proveniente dagli scheletri del lago Roopkund rivela i migranti del Mediterraneo in India. Nature Communications, volume 10, Article number 3670, 2019.

Éadaoin Harney, Ayushi Nayak, Nick Patterson, Pramod Joglekar, Veena Mushrif Tripathy, Swapan Mallick, Nadin Rohland, Jakob Sedig, Nicole Adamski, Rebecca Bernardos, Nasreen Broomandkhoshbacht, Brendan J. Culleton, Matthew Ferry, Thomas K. Harper, Megan Michel, Jonas Oppenheimer, Kristin Stewardson, Zhao Zhang, Harashawaradhana, Maanwendra Singh Bartwal, Sachin Kumar, Subhash Chandra Diyundi, Patrick Roberts, Nicole Boivin, Douglas J. Kennett, Kumarasamy Thangaraj, David Reich e Niraj Rai.

Leave a Reply