Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo

da L’Osservatore Romano, 31 gennaio 2009 Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo Dal cannocchiale ai moderni telescopi E’ in fase di progettazione l’European Extremely Large Telescope. Avrà un’apertura di quarantadue metri e sarà probabilmente installato nel deserto di Atacama entro il 2017. di Maria Maggi Quattro secoli fa l’uomo, dopo aver ammirato il cielo stellato a occhio nudo, cominciò a scrutarlo con uno strumento: il cannocchiale. Scoprì da allora cose sorprendenti e meravigliose, molto al di là di quanto potesse immaginare. E nuove scoperte continuano a stupirci tuttora. Galileo Galilei aveva avuto notizia della costruzione da parte[…]

Read more

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo

da L’Osservatore Romano, 30 gennaio 2009 La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo Le iniziative della Santa Sede per l’Anno dell’Astronomia Il cannocchiale esisteva già ma per primo lo scienziato pisano ebbe l’intuizione di puntarlo verso il cielo. Mutava per sempre la distanza tra l’uomo e l’universo. di Marcello Filotei «Un giorno il leone chiamò a sé il lupo e gli chiese se il suo alito avesse un cattivo odore. Il lupo rispose “sì” e fu sbranato. Troppo presuntuoso. Alla stessa domanda la pecora rispose “no” e subì la stessa sorte. Troppa piaggeria. La volpe lamentò un forte raffreddore ed[…]

Read more

Il Cardinale Tarcisio Bertone: “la cultura deve essere necessariamente legata alla questione della verità”

Il Segretario di Stato Vaticano, nell’incontro con i rappresentanti della società e dellla cultura messicana, a Querétaro, ha voluto “esortare tutti coloro che si sforzano con decisione a tendere ponti tra la fede e la ragione, ad incoraggiare il dialogo franco e cordiale tra fede e scienza, a intavolare relazioni fluide e fruttuose tra la fede e la cultura”. Citando le parole di le parole di Papa Giovanni Paolo II, quando affermava che “il futuro dell’uomo dipende dalla cultura”, “la pace del mondo dipende dal primato dello Spirito”, e “l’avvenire pacifico dell’umanità dipende dall’amore”, Il cardinale Bertone ha spiegato che[…]

Read more

Ludovico Galleni 2: l’evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera

Ludovico Galleni: l’evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera Intervista di Paolo Centofanti, Direttore SRM  parte 2 L’intervista è stata realizzata il 16 gennaio 2009, a margini di un incontro per le attività organizzative del Congresso STOQ 2009 Biological Evolution. Facts and Theories. Come si è arrivati a definire le attuali teorie evolutive per selezione naturale ? Le leggi di Mendel, proprio per la genialità della figura di questo scienziato, vengono riscoperte da tre biologi, praticamente nello stesso periodo, agli inizi del novecento. Mendel scrive nel 1864, quindi precorre di decenni quella che è il resto della ricerca biologica, ma[…]

Read more

Non solo Galileo. Costantino Sigismondi

Intervista al Prof. Costantino Sigismondi Oggi il Cardinale Vicario Agostino Vallini ha celebrato la Messa a Santa Maria degli Angeli, luogo simbolo dell’astronomia per la sua Meridiana, e ha espresso il suo augurio per l’Anno dell’Astronomia … Sì, l’anno dell’astronomia è stato ufficialmente aperto giovedi scorso a Parigi, e oggi è una opportunità per parlare anche di questo argomento. Proprio qui in Basilica è in corso la mostra “Galileo Divin Uomo”, sui testi che ci mostrano come Galileo oltre ad essere scienziato fosse anche credente. L’anno dell’astronomia prende spunto dai 400 anni trascorsi dalle prime osservazioni di Galileo al telescopio,[…]

Read more

Ludovico Galleni 1: tra teorie evolutive e fede non c’è incompatibilità, solo la necessità di fare chiarezza

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c’è incompatibilità, solo la necessità di fare chiarezza Intervista Prof. Ludovico Galleni, UPRA, 16 gennaio 2009 – parte 1 di Paolo Centofanti, Direttore SRM Il 10 febbraio si svolgerà a Roma, presso la Sala Stampa Vaticana, la conferenza stampa del Congresso STOQ 2009,“L’ evoluzione Biologica. Fatti e Teorie”. Abbiamo intervistato nei giorni scorsi il Prof. Ludovico Galleni, docente di Zoologia generale ed Etica Ambientale presso la. Facoltà di Agraria dell’Università di Pisa, e membro del comitato Organizzativo del Congresso. Il Prof. Galleni chiarisce alcuni concetti chiave dell’evoluzione, e spiega il falso mito,[…]

Read more

Ambrosetti: perché alla matematica sfugge il divino

Luigi Dell’Aglio pubblica su Avvenire una serie di interviste dedicate “ai rapporti tra la matematica (e i matematici) e la fede, che sfatano la fallace equazione che identifica scienze esatte con ateismo”. Nella prima intervista, il prof. Antonio Ambrosetti, docente ordinario di Analisi matematica nella Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, citando il libro Irreligion, di John Allen Paulos, tradotto in italiano come La prova matematica dell’inesistenza di Dio, spiega che in realtà “nel libro non c’è nessuna dimostrazione matematica”, che “nessuno dei geni della matematica, dai Greci fino a oggi, ha potuto dimostrare matematicamente l’inesistenza (o l’esistenza)[…]

Read more

Perché alla matematica sfugge il divino

da Avvenire,  11 Dicembre 2008 Perché alla matematica sfugge il divino di Luigi Dell’Aglio Questa intervista ad Antonio Ambrosetti apre un ciclo di colloqui dedicato ai rapporti tra la matematica (e i matematici) e la fede, che sfatano la fallace equazione che identifica scienze esatte con ateismo. «Sulla parete del mio studio campeggia il Crocifisso. La giornalista, che è di fronte a me, lo osserva. Poi, meravigliata, mi fa: “Professore, è credente?”. “Sì”, rispondo io, con naturalezza. E lei: “Ma come fa uno scienziato – anzi un matematico – a credere in Dio?”. E sottolinea la parola “matematico”, scandendo le[…]

Read more

Il Cardinale Tarcisio Bertone: dopo la rivoluzione scientifica, è necessaria una rivoluzione etica e culturale

Intervenendo al Convegno organizzato da Finmeccanica (v. notizia precedente) il Segretario di Stato Vaticano, card. Tarcisio Bertone ha esortato “a valorizzare appieno queste ricorrenze, per allargare la comune riflessione sui sorprendenti sviluppi della scienza contemporanea” non solamente considerando i “progressi scientifici e tecnici in senso stretto”, ma anche “l’apporto della riflessione filosofica e dall’attenzione ai risvolti e alle implicanze etico-morali, religiose, politiche e sociali che la ricerca comporta”. Una esigenza “sempre più avvertita nella nostra epoca, date le enormi potenzialità che la tecnica offre agli scienziati”,  e considerando anche le “enormi capacità degli strumenti della comunicazione che permettono di raggiungere[…]

Read more

Chi l’ha detto che i medievali pensavano che la Terra fosse piatta ?

da L’Osservatore Romano, 27 novembre 2008 Chi l’ha detto che i medievali pensavano che la Terra fosse piatta ? I Padri della Chiesa e la visione del mondo prima di Tolomeo Pubblichiamo la parte iniziale di uno degli interventi tenuti nel convegno “Leggere i Padri tra passato e presente:  continuità delle memorie e supporti digitali” che si è svolto a Cremona. L’incontro è stato un’occasione di riflessione e di confronto sul tema della tradizione patristica greca e latina fra medioevo e rinascimento.di Agostino Paravicini Bagliani Secondo un’opinione ancor oggi diffusa, l’Occidente medievale avrebbe creduto che la terra non aveva la[…]

Read more