Spazi di dialogo e di fraternità tra credenti e non credenti

da L’Osservatore Romano 27 marzo 2011 Spazi di dialogo e di fraternità tra credenti e non credenti Il messaggio del Papa per l’inaugurazione del Cortile dei Gentili Si è conclusa venerdì sera, 25 marzo, a Parigi, la due giorni sul tema Illuminismo, religione, ragione comune, che ha inaugurato il Cortile dei Gentili, la struttura permanente d’incontro e di dialogo fra credenti e non credenti voluta dal Pontificio Consiglio della Cultura. La serata, svoltasi sul sagrato della cattedrale di Notre-Dame de Paris, è stata dedicata ai giovani. Nel corso dell’avvenimento dal titolo Sul sagrato dello Sconosciuto, che prevedeva momenti di musica,[…]

Read more

Un Dna etico

da L’Osservatore Romano 25 marzo 2011 Un Dna etico Da un’enciclopedia di bioetica la verità sull’uomo di Carlo Bellieni Nata in casa cattolica e aperta al mondo laico, l’Enciclopedia di Bioetica e Scienza Giuridica (Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 2009-2010), diretta da Elio Sgreccia e Antonio Tarantino, porta un segnale importante di innovazione e si presenta come uno strumento utile nel dibattito etico. L’aspetto più nuovo è che ogni voce, di norma, è divisa in quattro sezioni: una etica, una medica, una di diritto romano e una sui diritti positivi moderni. Un peso di rilievo viene quindi dato all’aspetto giuridico dell’opera,[…]

Read more

Icarus: Neutrini in 3D sotto il Gran Sasso

Comunicato stampa del Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso ICARUS: NEUTRINI IN 3D SOTTO IL GRAN SASSO 29 MARZO 2011 Oggi viene inaugurato ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN l’esperimento ICARUS (Imaging Cosmic and Rare Underground Signals), progettato dal Premio Nobel Carlo Rubbia. ICARUS è entrato in funzione il 27 maggio 2010. Vanta una tecnologia unica al mondo ed è stato costruito in stretta collaborazione con le aziende italiane. Oggi, 29 marzo, viene ufficialmente inaugurato nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, l’esperimento ICARUS. L’esperimento è collocato nella Sala B dei laboratori sotterranei. ICARUS ha iniziato a funzionare[…]

Read more

Perché lo studio della metafisica è necessario alla teologia

Lo ha spiegato nella conferenza stampa P. Charles Morerod, o.p., il quale ha affermato che “il cristianesimo presuppone un’armonia fra Dio e la ragione umana. La ricerca filosofica può dunque essere fiduciosa e il credente può evitare di opporre alla propria fede una verità trovata con la ragione”. La soluzione è quindi in questa fiducia che “spinge addirittura il credente a cercare di capire il mondo, perché «l’errore [sulle creature] può portare all’errore circa le cose di Dio» (S. Tommaso d’Aquino, Summa contra Gentiles, libro II, cap.4).”

Read more

Le ragioni della riforma degli studi filosofici

Come ha evidenziato il Cardinale Zenon Grocholewski, a determinare la riforma sono state “da una parte, la debolezza della formazione filosofica in molte istituzioni ecclesiastiche, con l’assenza di precisi punti di riferimento, soprattutto riguardo alle materie da insegnare e la qualità dei docenti”, e dall’altra, la contemporanea “crisi degli studi filosofici in genere in un’epoca in cui la ragione stessa è minacciata dall’utilitarismo, dallo scetticismo, dal relativismo, dalla sfiducia della ragione di conoscere la verità riguardo ai problemi fondamentali della vita, dall’abbandono della metafisica”, al punto che a volte lo stesso “concetto della filosofia non appare chiaro”.

Read more

Studiare le emozioni

È quanto si propone il Polo Interdisciplinare di Ricerca in Scienze Affettive dell’Università di Ginevra, con sede a Losanna, utilizzando strumenti tecnologici come la risonanza magnetica, e applicando allo stesso tempo metodologie di discipline in alcuni casi anche distanti tra loro, come ad esempio le scienze cognitive, l’economia, e la medicina. Come spiega Carole Varone, l’interdisciplinarietà è evidente sia dalla mancanza di vincolo, nelle ricerche, con “una materia specifica”, sia dalla formazione e dal background dei collaboratori; così, mentre “il direttore è uno psicologo”, tra i ricercatori vi sono “neuroscienziati, medici, economisti, etologi, filosofi, informatici ed esperti di storia delle[…]

Read more

Religion: Faith in science. The Templeton Foundation

Nature pubblica un’articolo-intervista sulla John Templeton Foundation, che ha tra i propri obiettivi il sostegno al dialogo tra scienza, cultura, religione e società. Obiettivi ottenuti finanziando in questi anni numerosi progetti di studio e di ricerca, tra cui anche il Progetto STOQ – Science, Theology and the Ontological Quest, con il coordinamento del Pontificio Consiglio della Cultura e il coinvolgimento di sette università pontificie romane. Oltre a una breve storia della Templeton Foundation, Nature analizza anche il modo in cui tale iniziativa, i progetti da essa sostenuti e la stessa idea di fondo di un possibile accordo tra scienza e[…]

Read more

Rolf Schock Prize ad Hilary Putnam

Il premio, istituito dall’Accademia di Svezia nel 1993, viene attribuito ogni tre anni a studiosi di logica e filosofia che abbiano svolto ricerche innovative o fondamentali in queste discipline. Putnam, filosofo di Harvard conosciuto soprattutto come uno dei “padri” fondatori delle scienze cognitive, oltre che per i suoi studi in molti aree speculative e per il suo impegno per il recupero contemporaneo del pensiero di Aristotele; ha anche contribuito, con il matematico Martin Davis, alla risoluzione del problema n. 10 di David Hilbert (Martin Davis & Hilary Putnam, 1958. Reductions of Hilbert’s Tenth Problem. Journal of Symbolic Logic 23 2:183-187).

Read more

Che fatica tacere di Dio

da  L’Osservatore Romano, 19 marzo 2011 Il Cortile dei gentili arriva in Francia di SILVIA GUIDI “Quello che stupisce non è tanto la nostra difficoltà a parlare di Dio, quanto la nostra difficoltà a tacere di Lui” chiosa acutamente il filosofo e accademico di Francia Jean-Luc Marion, a margine del suo tentativo di estendere la fenomenologia a terreni finora inesplorati. È proprio l’invito a non censurare questo insopprimibile desiderio di parlare delle cose ultime rivolto a tutti, ma soprattutto a “chi non ha mezzi invisibili di sostentamento” (John Buchan) l’obiettivo del Cortile dei gentili, la struttura permanente (e itinerante) di[…]

Read more