San Tommaso D’Aquino: l’armonia tra fede e ragione

da  L’Osservatore Romano, 3 giugno 2010 La violenza non risolve le controversie Il Papa esprime cordoglio per le vittime del blitz israeliano e chiede giuste soluzioni per Gaza All’udienza generale catechesi su Tommaso d’Aquino maestro di teologia e di realismo pastorale “Soluzioni giuste” per garantire alle popolazioni di Gaza “migliori condizioni di vita, in concordia e serenità”:  le ha auspicate Benedetto XVI esprimendo il suo cordoglio per le vittime del blitz israeliano sulla “Freedom Flotilla” e ribadendo che “la violenza non risolve le controversie”. Il Papa ha pronunciato il suo appello al termine dell’udienza generale di mercoledì 2 giugno, in[…]

Read more

La fede come la sto vivendo ora

LA FEDE COME LA STO VIVENDO ORA di Mihael Georgiev La fede è un’esperienza comunitaria e non solo personale. Nella presente testimonianza è invece presentata come se fosse personale Per me la fede ha due aspetti. Intellettuale e di vita da vivere, cioè in cosa crediamo e come viviamo. Per quanto riguarda in cosa crediamo, la scelta è ampia: tanti dèi quanti filosofi, poi quello Rivelato che sarebbe Uno (o Trino), ma che è compreso in modo diverso dai diversi credenti. Non intendo discutere gli aspetti comunitari della fede, perché in realtà per me la fede è più un rapporto[…]

Read more

Dal Dna un flash sul passato

da  L’Osservatore Romano, 7-8 giugno 2010 Dal Dna un flash sul passatoLa biologia molecolare applicata ai fossili per studiare il percorso della specie umana di Fiorenzo Facchini Ifossili sono il linguaggio della evoluzione della vita. Ci offrono qualche flash sulle forme di vita del passato. Ogni volta che un nuovo fossile viene scoperto si cerca di vedere in quale posizione si collochi nel cespuglio di specie del passato e quali connessioni possa avere con quelle viventi. Alle testimonianze dei fossili si sono aggiunte negli ultimi anni quelle della biologia molecolare. Fino a non molto tempo fa la biologia molecolare si[…]

Read more

Florenskij e il cammino sull’orlo del visibile

da  L’Osservatore Romano, 7-8 giugno 2010 Florenskij e il cammino sull’orlo del visibile A colloquio con Natalino Valentini che ha curato la nuova edizione dell’opera “La colonna e il fondamento della verità” di Paolo Pegoraro Papa Giovanni Paolo II lo indicò come fecondo esempio d’incontro tra ricerca filosofico-scientifica ed esperienza di fede (Fides et ratio, 74), mentre lo scorso 16 maggio Papa Benedetto XVI ha citato un noto passo del suo testamento spirituale:  “Osservate più spesso le stelle. Quando avrete un peso nell’animo, guardate le stelle o l’azzurro del cielo. (…) Allora la vostra anima troverà la quiete”. Stiamo parlando[…]

Read more

La ragione e il bene comune

da  L’Osservatore Romano, 6 giugno 2010 La ragione e il bene comune Da Cipro il Papa lancia alla comunità internazionale un nuovo e forte appello alla ragione. Con uno scopo che può essere compreso e accettato da tutti, al di là di ogni divisione:  servire il bene comune. E questo in un Paese diviso innaturalmente e sulle soglie di una regione – il Vicino e il Medio Oriente – segnata da conflitti che sembrano non avere fine e costituiscono un pericolo permanente per la pace mondiale. Con la conseguenza gravissima di allargare l’abisso dell’odio e di mettere a rischio l’esistenza[…]

Read more

Il Pontificio Consiglio della Cultura e NeoStem partners per la ricerca sulle cellule staminali adulte

Un accordo definito nei mesi scorsi ed ufficializzato il 19 maggio, prevede infatti collaborazioni sia per attività di ricerca, che per la diffusione e divulgazione degli studi sulle cellule staminali adulte, e le loro prospettive e potenzialità, al fine di sostenere questo tipo di ricerche, anche perché scelte come alternative alle sperimentazioni su embrioni umani. Per P. Tomasz Trafny, Officiale del Pontificio Consiglio per la Cultura, “considerando le potenziali implicazioni dell’indagine scientifica, l’applicabilità medica e l’impatto culturale della ricerca sulle staminali adulte, la collaborazione con NeoStem rappresenta uno sforzo critico”, che “attraverso iniziative educative” e tramite “la sponsorizzazione di programmi[…]

Read more

SCIENTIX, il nuovo portale europeo per l’istruzione scientifica

Realizzato nell’ambito del programma Scienza nella società (SIS) del Settimo programma quadro (7° PQ) dell’Unione Europea, il portale è stato presentato ufficialmente nelle scorse settimane, ed è destinato a chiunque, come docente, studente o genitore, si occupi di educazione scientifica. Per Máire Geoghegan-Quinn, commissario europeo per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, SCIENTIX “permetterà ad ogni insegnante e studente di scienze di beneficiare di materiali didattici di eccellenza sviluppati dai progetti di ricerca europei e nazionali”, e “contribuirà sia ad avvicinare i giovani alla scienza che a massimizzare il valore di ogni euro speso dall’Europa per l’istruzione scientifica.” Link SCIENTIX[…]

Read more

Copernico, da “ostaggio” a “simbolo di riconciliazione”, in una guerra mai scoppiata tra scienza e religione

È quanto raccontato da un articolo apparso su Repubblica il 22 maggio, che se diffonde alcune nuove informazioni di interesse, mostra alcune imprecisioni storiche e concettuali. La notizia principale è che, tra le ossa di individui sepolti in passato nella Cattedrale di Frombork, grazie ad analisi sul DNA, sarebbe stato possibile identificare i resti di Nicolò Copernico. Le imprecisioni appaiono però quando si parla di una sfida dell’astronomo nei confronti della Chiesa, e soprattutto di una sua presunta condanna come eretico, con una conseguente attuale “riabilitazione”. In realtà, Copernico non fu mai condannato, e la sua sepoltura nella cattedrale non[…]

Read more

Nasce a Firenze il Museo Galileo

A quattrocento anni dalla pubblicazione del Sidereus Nuncius di Galileo, con questa nuova denominazione, l’8 giugno ha riaperto i battenti il Museo di Storia della Scienza di Firenze, ristrutturato e con nuovi allestimenti, percorsi multimediali e interattivi, nuove collezioni. Tra gli oggetti esposti al pubblico, due cannocchiali dello scienziato toscano, una lente originale dello strumento con cui scoprì i satelliti di Giove e alcuni piccoli resti di Galileo stesso, ritrovati solo recentemente. Nel percorso museale, anche la grande sfera armillare realizzata per il granduca Ferdinando I da Antonio Santucci, intorno al 1600. Link ANSA – SRM – SRM, cortesia L’Osservatore[…]

Read more

Riapre a Firenze il Museo Galileo

da  L’Osservatore Romano, 7-8 giugno 2010 Riapre a Firenze il Museo Galileo Il Museo di Storia della Scienza di Firenze cambia nome; si chiamerà Museo Galileo. Dopo due anni di restauri, riapre al pubblico con un nuovo allestimento, impianti multimediali, nuovi servizi e un nuovo sito in rete; l’incontro di presentazione alla stampa è fissato per martedì 8 giugno, in piazza dei Giudici a Firenze. L’inaugurazione del Museo Galileo conclude le celebrazioni dell’Anno internazionale dell’astronomia decretato dall’Onu per ricordare le rivoluzionarie scoperte celesti compiute dallo scienziato pisano quattrocento anni fa. Tra i 1.300 oggetti in mostra ci sono i due[…]

Read more