Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more
Tullio Regge

L’infinita curiosità, viaggio nell’universo con Tullio Regge

Lo scienziato piemontese, morto nell’ottobre del 2014, è stato uno dei più importanti studiosi e ricercatori italiani. Molto noto anche per la sua attività di divulgatore della scienza, collaborava con la rivista Le Scienze e nel 1989 aveva fondato con Piero Angela il CICAP – Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, oggi diventato Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze. Lo vuole ricordare la mostra L’infinita curiosità. Un viaggio nell’universo in compagnia di Tullio Regge, ospitata dal Palazzo dell’Accademia delle Scienze di Torino. Inaugurata a settembre 2017, l’esposizione chiuderà il 18 marzo 2018. Organizzata nell’ambito del Sistema Scienza Piemonte,[…]

Read more
pozzo di scienza 2015

Un Pozzo di Scienza, per spiegare l’ambiente nelle scuole

La difesa dell’ambiente e la comprensione delle questioni ecologiche e climatiche, e delle eventuali emergenze in tali ambiti, richiedono che siano adeguatamente formati anche i giovani, che in futuro vivranno in un mondo sempre più complesso dal punto di vista ambientale, e potranno valutare e decidere, come cittadini o come decisori istituzionali, su priorità e opportuni provvedimenti. Questo è l’obiettivo dell’iniziativa Pozzo di Scienza, che torna con una nuova edizione in Emilia Romagna tra febbraio e marzo 2016, per spiegare l’ambiente agli studenti degli istituti secondari e superiori. Il programma di eventi è già partito a Modena dal 22 al[…]

Read more
infn lngs luna

Gran Sasso: l’esperimento Luna ci spiega come si evolverà il Sole

Capire come si modificano le stelle quando diventano giganti rosse, e come in futuro cambierà in tal modo anche il nostro sole. Questo è parte di ciò che ci sta spiegando il LUNA – Laboratory for Underground Nuclear Astrophysics, un acceleratore lineare di piccole dimensioni installato dall’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, nella struttura dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS., nell’ambito di un progetto internazionale. La ricerca, a cui prendono parte circa 50 scienziati italiani, scozzesi, tedeschi e ungheresi, è realizzata dall’INFN in collaborazione con Helmholtz Zentrum di Dresden – Rossendorf, Germania; School of Physics and Astronomy, dell’Università di Edimburgo,[…]

Read more
cern pentaquarks

CERN, scoperta nuova classe di particelle: i pentaquarks

Il CERN di Ginevra ha annunciato di avere individuato, tramite l’LHC – Large Hadron Collider, una nuova particella subatomica, denominata pentaquark perché costituita appunto da 5 quark, cinque particelle fondamentali della materia. La scoperta è stata anticipata questa settimana sul sito open access arXiv.org, e sarà pubblicata sulla rivista scientifica di settore Physical Review Letters. I ricercatori dell’esperimento LHCB, guidati da Tomasz Skwarnicki, della Syracuse University – USA, hanno così ottenuto nuove importanti informazioni sulla struttura fisica della materia. Lhcb, a cui collabora anche l’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, è uno dei principali esperimenti sulla materia attualmente in corso al[…]

Read more
slac herman winick claudio pellegrini

Herman Winick e Claudio Pellegrini premiati con il Fermi Award

Sono Herman Winick e Claudio Pellegrini i vincitori per il 2014 del prestigioso Enrico Fermi Award. Riceveranno il premio dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama in una cerimonia ufficiale che avrà luogo alla Casa Bianca. Nato il 2 ottobre del 1932, Winick è professore emerito allo Stanford Linear Accelerator Center – SLAC e all’Applied Physics Department dell’università di Stanford. Pellegrini si è laureato in fisica all’università di Roma La Sapienza, e ha cominciato la sua attività di ricerca ai Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Infn, per poi trasferirsi negli Stati Uniti, dove lavora ai laboratori dell’Acceleratore Slac[…]

Read more
icarus infn lngs

Il Progetto Icarus, dal Gran Sasso agli Stati Uniti

Dai Laboratori sotterranei del Gran Sasso alla struttura del FermiLab a Chicago, negli Stati Uniti. Questo il viaggio che sta per intraprendere il progetto ICARUS, il più grande rivelatore di neutrini del mondo ad utilizzare Argon allo stato liquido; ha infatti dimensioni imponenti: è lungo 20 metri, con una massa di 760 tonnellate. “ICARUS T600 – ha spiegato Antonio Masiero, vicepresidente dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – è l’unico rivelatore al mondo con più di 600 tonnellate di Argon che sia stato in grado di funzionare con successo”. L’esperimento “usa una tecnica ad alta precisione e innovativa per individuare[…]

Read more
Nature January 2015

Nature: cosa ci porterà la scienza nel 2015

Quali scoperte e quali sorprese possiamo aspettarci dalla scienza in questo 2015 appena cominciato ? Può risponderci la rivista scientifica Nature, che a conclusione del 2014 ha stilato un elenco delle più importanti questioni scientifiche con cui potremmo confrontarci in questo nuovo anno. Faranno sicuramente parte di questo elenco ideale, collocandosi probabilmente al primo posto per importanza, le ricerche realizzate con l’acceleratore di particelle Large Hadron Collider – LHC del CERN di Ginevra, Svizzera: dopo un periodo di stop di due anni per manutenzione e per un upgrade tecnico (cfr. SRM), l’LHC riprenderà infatti le attività sperimentali con una maggior potenza[…]

Read more
Che cos'è la realtà ? Come conoscerla ?

Ferrara, scienza e fede: Che cos’è la realtà?

Un evento dal titolo Che cos’è la realtà ? Come conoscerla ? all’università di Ferrara, giovedì 30 ottobre 2014, per riflettere sul concetto di realtà e sulle sue molteplici visioni e interpretazioni, tra scienza e religione. Nell’Aula Magna del Dipartimento di Matematica e Informatica, sono intervenuti Luigi Negri, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, e Lucio Rossi, professore associato di Fisica sperimentale all’Università degli Studi di Milano e project leader del progetto High Luminosity al Cern di Ginevra, nell’ambito dell’ LHC Larga Hadron Collider. I relatori si sono confrontati sull’essenza del reale, sui modi che la scienza, la filosofia, la teologia, la fede, ci[…]

Read more