Meteo: il figlio di Ophelia arriva sull’Italia

La bassa pressione si sta spostando, e il 20 ottobre dalle Baleari arriverà nel nostro paese. Dopo questa  ottobrata, con sole e temperature miti, più elevate della media del periodo, arriveranno quindi forti piogge, partendo dal Piemonte e dalla Lombardia.  Il figlio di Ophelia,  una parte dell’uragano omonimo che sta flagellando Portogallo, Spagna e Irlanda, con numerosi morti e sfollati, arriverà quindi sull’Italia. Nel fine settimana è previsto anche un drastico calo delle temperature. Dopo il Nordovest, la perturbazione si sposterà sul Nordest, e colpirà dopo anche la Sardegna e il Centro Italia, peggiorando ulteriormente lunedì 23 ottobre. Temperature ancora[…]

Read more
papa francesco

Essere pronti per la salvezza, e non perdere la speranza per il futuro

Questo, per Papa Francesco, è uno dei significati e allo stesso tempo degli atteggiamenti irrinunciabili della fede cristiana. Lo ha spiegato oggi, mercoledì 11 ottobre 2017, nell’udienza generale in Piazza San Pietro, parlando di “quella dimensione della speranza che è l’attesa vigilante“, concetto importante e ricorrente nel Nuovo Testamento. Lo troviamo ad esempio quando Gesù dice ai discepoli: «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito» (Lc 12, 35 – 36). “In questo[…]

Read more

Nasa: video degli uragani Katia, Irma e Jose

L’Agenzia spaziale americana ha pubblicato sul proprio sito web ufficiale una nuova animazione in computer graphics, realizzata attraverso l’elaborazione delle immagini riprese dal satellite geostazionario NOAA Goes East questa settimana, dal 5 all’8 settembre 2017. L’uragano Irma è arrivato in Florida, Stati Uniti, dove vi sono state almeno tre vittime, e più di di 2,1 milioni le persone sono rimaste senza elettricità. Le immagini del video della Nasa mostrano le evoluzioni e i percorsi degli uragani Katia, Irma e Jose. Sono state riprese dalle 7.45 am del 5 settembre, alle 7.45 am EDT dell’8 settembre. Nel video è visibile l’uragano Irma che[…]

Read more

Il medico di Lourdes racconta esperienze di pre morte, tra fede e scienza

Patrick Theillier, come uomo e come scienziato, ha esperienza diretta di miracoli, per averli studiati e in alcuni casi accertati e certificati. Dal 1998 al 2009 è stato infatti medico capo del Bureau des Constatations Médicales – Ufficio delle Constatazioni Mediche del santuario di Lourdes. Il Bureau si occupa appunto di valutare guarigioni potenzialmente miracolose avvenute a Lourdes, e eventualmente confermarle o disconfermarle come tali. Attività in cui la scienza, principalmente la medicina, arriva in aiuto della fede, anziché negarla a priori come ipotizzerebbero alcuni atei. In questo volume, Quando la mia anima uscì dal corpo. Un medico racconta le[…]

Read more

Charlie Gard sarà cittadino americano

Dagli Stati Uniti arriva una buona notizia, che potrebbe risolvere indirettamente l’attuale situazione. Permettendo al bimbo britannico e ai suoi genitori, Chris Gard e Connie Yates, di trasferirsi in America per nuove cure sperimentali. Come noto i Giudici della Corte Suprema del Regno Unito si riuniranno nuovamente venerdì 21 luglio, e nella prossima settimana, per esaminare e valutare quanto proposto da Michio Hirano – immagine accanto – professore di neurologia alla Columbia University di New York. Il Committee on Appropriations della Camera dei Rappresentanti americana ha in questi giorni votato un emendamento, presentato dalla deputata repubblicana Jaime Herrera Beutler, che “garantirebbe[…]

Read more

Charlie: per l’ospedale di Londra giusto tentare la cura

Il Great Ormond Street Hospital ha ricevuto e esaminato il protocollo di cure sperimentali elaborato dall’equipe internazionale coordinata dal Bambin Gesù. Ha quindi deciso chiedere all’Alta Corte di Giustizia una nuova udienza, che avrà luogo lunedì 10 luglio 2017, e di riesaminare quindi il caso del piccolo Charlie Gard, “alla luce delle richieste relative a possibili altri trattamenti”. “Siamo molto soddisfatti – ha commentato Connie Yates, madre del bimbo britannico – fiduciosi che Charlie possa avere la sua chance ora”. Arriva quindi, per Charlie Gard e per i suoi genitori, una nuova possibilità di sbloccare la drammatica situazione. Mentre La Santa[…]

Read more
sentenza

Fake News e Lavoro: arrivare a Sentenza non vuol dire rinunciare

Un ricorso in Tribunale non è mai per un dipendente una scelta semplice, né qualcosa da intraprendere a cuor leggero: sancisce la involontaria rottura di uno sperato equilibrio con l’azienda; è vissuto spesso come un fallimento personale e professionale; comporta oneri economici e di tempo notevoli, stress, ansia e paure per le possibili decisioni e valutazioni dei Giudici; la triste consapevolezza che inizia una nuova forma di relazione con l’azienda, che probabilmente non potrà che essere, anche in futuro, conflittuale. Proprio per tali ragioni, solitamente un dipendente difficilmente arriva a contenziosi con la propria azienda, anche quando ha forti ragioni[…]

Read more