physicist stephen hawking in zero gravity nasa

Stephen Hawking: tornare sulla Luna per il futuro dell’umanità

Il grande astrofisico britannico allo Starmus Festival a Trondheim, in Norvegia, è tornato a parlare su quelle che tra qualche decennio potrebbero essere le sorti della Terra, dei suoi abitanti, e su come cambiarle, dandoci nuovi obiettivi comuni e nuovi luoghi dove vivere, dal momento che sul nostro pianeta stiamo esaurendo spazio e risorse. Stephen Hawking, che non è nuovo ad una visione che alcuni definiscono pessimistica, e che noi consideriamo se mai realistica, ha invitato le nazioni che hanno un ruolo di leader nella scienza o in ambiti tecnologici o economici, a dare nuovo impulso all’esplorazione spaziale e alla[…]

Read more

Giovanni Bignami, astrofisico e divulgatore

Lo scienziato italiano, molto noto per la propria attività scientifica e, più recentemente, anche per quella di divulgazione, è morto improvvisamente ieri sera, mercoledì 24 maggio 2017, all’età di 73 anni. Era a Madrid per questioni professionali. L’astrofisico era nato a Desio, in provincia di Monza e Brianza, il 10 aprile del 1944. Si era laureato in Fisica nel 1968 all’Università di Milano, e aveva iniziato ad occuparsi di ricerca spaziale. Era divenuto ricercatore del CNR – Consiglio Nazionale Ricerche. Dal 1988 al 1997 era stato nominato Principal Investigator della missione XMM – Newton dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. Il 16 marzo del 2007 era diventato presidente[…]

Read more
physicist stephen hawking in zero gravity nasa

Medaglia Hawking, i premiati per il 2016

Sono stati annunciati i nomi dei vincitori per lo scorso anno di questo nuovo prestigioso riconoscimento, istituito a nome del grande astrofisico britannico e sostenuto economicamente dal Festival della Scienza Starmus. La Stephen Hawking Medal for Science Communication – Medaglia Stephen Hawking per la comunicazione della scienza mostra su una faccia un ritratto di  Hawking,  sull’altra faccia raffigura il cosmonauta russo Alexei Leonov mentre effettua una passeggiata spaziale – Leonov è stato il primo uomo al mondo a farlo – e l’immagine di una chitarra, simbolica per il festival Starmus. Sono stati premiati il fisico e divulgatore Jim Al Khalili, il documentario scientifico Particle Fever[…]

Read more
hubble pilastri creazione

Lincei, pensare e fare scienza: ultime notizie dal Cosmo

Fisica, cosmologia, onde gravitazionali e Buchi Neri, al centro di un evento organizzato mercoledì 15 febbraio 2017 a Roma dalla Ambasciata di Francia in Italia, Institutes de France, Academie des sciences, e dall’Accademia Nazionale dei Lincei. Questa è la quarta conferenza nell’ambito del programma di eventi Penser et fare la Scienza, ensemble, dedicati ad alcuni dei grandi temi attuali della scienza e della ricerca. Due gli interventi svoltisi dopo i saluti di Catherine Colonna, Ambasciatrice di Francia in Italia, e di Alberto Quadrio Curzio, Presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Introdotto dal socio Linceo Giancarlo Setti, l’astrofisico Paolo de Bernardis, socio Linceo,[…]

Read more
asteroide vesta nasa

Torna la giornata dedicata agli asteroidi

Torna giovedì 30 giugno 2016 in tutto il mondo la seconda edizione dell’Asteroid Day, l’iniziativa internazionale che si propone di far conoscere le tematiche scientifiche relative agli asteroidi, dalla loro importanza per l’arrivo della vita su pianeti come la Terra, alla loro pericolosità in caso di impatto con il nostro pianeta, alle possibilità che abbiamo, con le attuali tecnologie, di tracciarne la presenza e i movimenti nel nostro sistema solare degli oggetti più vicini alla Terra, i cosiddetti Neo – Near Earth Objects. Tra i fondatori dell’Asteroid Day c’è uno studioso particolare: l’astrofisico Brian May,  più conosciuto dal grande pubblico[…]

Read more
andre_brahic_cannes

André Brahic e gli anelli di Nettuno

Il grande astrofisico francese è morto il 15 maggio 2016 a Parigi, dove era nato il 30 novembre del 1942. Considerato uno dei maggiori esperti al mondo di planetologia, nel 1984 aveva predetto l’esistenza degli anelli del pianeta Nettuno, poi effettivamente fotografati dalla sonda Voyager 2 nel 1989. Dopo gli studi al Liceo Voltaire di Parigi, André Brahic si era laureato in matematica con indirizzo astronomia, per poi completare i suoi studi all’Università di Parigi VII – Denis Diderot, dove era poi diventato professore di astrofisica. Cavaliere della Legion d’Onore dal 2015, Medaglia Carl Sagan 2001 negli Stati Uniti e Jean[…]

Read more
stars

Origini dell’universo e della vita extraterrestre

Come ha avuto origine il cosmo, quasi quattordici milioni di anni fa, e quali sono le probabilità che su altri pianeti in altri sistemi solari o altre galassie esistano forme viventi ? Come possiamo eventualmente trovarle, grazie ad osservazioni astronomiche e missioni spaziali ? Ne parla una conferenza al Museo di scienze naturali dell’Alto Adige, a Bolzano, relatore l’astrofisico Amedeo Balbi, professore all’Università di Roma Tor Vergata. Con il titolo Dall’origine dell’universo alla vita, l’incontro si svolgerà martedì 22 marzo 2016 alle ore 20.00 nella sede del museo, in via Bottai, 1. Oltre alle attuali teorie su come si è[…]

Read more