Scienza e fede: Darwin e oltre

Si è parlato della teoria evolutiva di Charles Darwin, vista tra fede e scienza, al Los Alamos Faith and Science Forum Con il titolo Darwin And Beyond – Darwin e Oltre, questo terzo incontro della serie Purposeful Evolution ha visto l’intervento di Chick Keller. Nato a Harrisburg, Pennsylvania, nel 1939, Keller ha ottenuto un Bachelor of Arts in filosofia e un Bachelor of Science in fisica alla Pennsylvania University. E nel 1969 ha ottenuto un Master of Science e un dottorato di ricerca in astronomia all’Indiana University. Dal 1987 al 1990 è stato direttore del Laboratorio dell’Istituto di geofisica e fisica planetaria[…]

Read more

Canada: Julie Payette tra scienza, fede e critiche

Nel dibattito tra scienze e religione, la politica dovrebbe avere un ruolo secondario, per quanto importante, dopo scienziati e teologi, e dovrebbe anche capire ciò che la popolazione vuole, eventualmente guidandola verso ciò che realmente può essere meglio per lei e per la nazione. Anche perché, solitamente, i politici non hanno competenze scientifiche, filosofiche o teologiche. Nella vita politica portano però naturalmente, potremmo dire anche giustamente, la propria visione del mondo e la propria fede, quando ne hanno una, o al contrario il proprio agnosticismo o ateismo. Le situazioni si complicano, anche dal punto di vista mediatico, come avvenuto in[…]

Read more

Il Cardinale Caffarra: nessun conflitto tra fede e scienza

Tra religione e scienze non c’è uno scontro, ma differenti ambiti di competenze, spiegava infatti il porporato il 21 ottobre 2011 durante l’incontro per l’anno pastorale con i giovani delle parrocchie, dei movimenti e delle associazioni della Diocesi di Bologna. La catechesi dell’incontro era proprio sul tema della verità della Creazione, e della ragionevolezza della fede e della religione. Partendo dal Credo, Caffarra ricordava ai giovani e a tutti i credenti che la nostra esistenza non è casuale: “esistere per caso – spiegava infatti – significa che non c’è nessuna spiegazione del fatto che io esista; che ciascuno è il frutto[…]

Read more
cara georgetown university

L’errore dei millennial di allontanarsi dalla fede credendo sia incompatibile con la scienza

Due studi realizzati negli Stati Uniti sul territorio nazionale dal CARA, Center for Applied Research in the Apostolate – Centro per la Ricerca Applicata sull’Apostolato, dell’università di Georgetown, hanno recentemente analizzato, con risultati che potremmo definire anche sorprendenti  o paradossali, le dinamiche e le ragioni alla base del fenomeno per cui circa un terzo dei giovani millennial di religione cattolica, divenuto adulto abbandona la propria religione. Commissionate dalla casa editrice Saint Mary’s Press, le due ricerche sono state realizzate attraverso interviste su campioni casuale di giovani tra i 15 e i 15 anni, nati quindi tra il 1982 e 2002,[…]

Read more
Carlos puente The fig tree and the bell

La Geometria della Evangelii Gaudium

Studiando la natura appare inevitabilmente la sua estrema complessità, connaturata con le sue stesse basi fondamentali e manifestata nella sua logica di crescita e sviluppo armonici. Una complessità non casuale, ma che segue delle leggi universali, partendo appunto da elementi semplici di base. Una realtà che si mostra coerente con una uguale complessità armonica più universale, e con l’idea di un mondo apparso non casualmente, ma creato e definito secondo una logica superiore, divina. Offrendoci così una visione immediata della necessaria inevitabile relazione tra fede e scienza. Ne parlerà a Roma, dal 27 al 30 aprile, Carlos E. Puente, nella[…]

Read more
scienza

Scienza e Fede: la religiosità frena l’innovazione ?

Questa l’ipotesi che scaturirebbe da uno studio realizzato negli Stati Uniti dall’economista Roland Bénabou e due altri economisti dell’Università di Princeton: la loro ricerca mostrerebbe che il livello di religiosità di una nazione, mediamente, è inversamente proporzionale al livello di innovazione scientifica. Bénabou spiega infatti che “Paesi con elevati livelli di religiosità presentano modesti livelli di innovazione scientifica e tecnica, in termini di numero di brevetti per abitante”,  e che tale situazione si ripete anche “quando si tiene conto delle differenze, esistenti nella popolazione, nel reddito pro capite e nei livelli di istruzione”. Lo studio è stato segnalato nel mese di settembre sul[…]

Read more