Neuroscienze: come i neonati studiano l’ambiente in cui si trovano

Dal momento della nascita, i neonati studiano l’ambiente in cui si trovano, ne recepiscono informazioni, e le elaborano per capire meglio anche gli oggetti che si trovano ad osservare o con cui interagiscono. Lo spiega uno studio realizzato da ricercatori che si occupano di neuroscienze, scienze psicologiche e scienze cognitive in diverse  istituzioni italiane e straniere. La ricerca è stata coordinata dalla professoressa Teresa Farroni, del dipartimento di psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’università di Padova. Con il titolo Multisensory perception of looming and receding objects in human newborns, questo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology. I ricercatori[…]

Read more
Natives of Western_Australia Discoveries in Australia

I leader, non le persone comuni avrebbero diffuso il cristianesimo più velocemente

Una nuova religione – riporta uno studio su Nature – si diffonderebbe rapidamente nelle società più piccole con forti gerarchie politiche Questa ricerca sul cristianesimo, pubblicata recentemente su Nature Human Behaviour, è certamente destinata a far discutere. Appare però quanto mai di attualità. In un periodo in cui, nel nostro paese e nel resto del mondo si discute dei ruoli – alcuni veri, altri presunti – giocati dalle elites politiche, economiche e sociali nel determinare le sorti degli stati, e della comunità internazionale. Mentre nel mese di giugno si è svolto a Torino il periodico meeting del discusso Bilderberg group,[…]

Read more

Jerry Fodor, il cognitivista che criticava Darwin

Scienziato cognitivo e filosofo del linguaggio, il teorico della modularità della mente è morto il 29 novembre del 2017 a Manhattan, Stati Uniti. Era nato a New York il 22 aprile del 1935. Docente di scienze cognitive e filosofia del linguaggio alla Rutgers University, New Jersey, con Massimo Piattelli Palmarini ha scritto nel 2011 il saggio Gli Errori di Darwin, molto discusso in ambienti scientifici per le critiche formulate al modello evolutivo di Charles Darwin, e soprattutto per l’ipotesi che mettesse in discussione l’evoluzione. Jerry Fodor è considerato il più importante esponente del funzionalismo nell’ambito della filosofia della mente. Tra i suoi libri[…]

Read more
preghiera

Scienza: come la religione influenza i comportamenti sui social

Un recente studio mostra come il credo religioso abbia un peso importante sul modo in cui le persone si esprimono e si comportano sulla rete, inducendole a comportamenti e linguaggio più rispettosi degli altri, e con contenuti tendenzialmente più positivi, rispetto ad atei e agnostici. La ricerca è stata realizzata sul social network Facebook, analizzando le interazioni di 12.815 persone di Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science Journal, con il titolo The Language of Religious Affiliation: Social, Emotional, and Cognitive Differences – Il linguaggio e l’affiliazione religiosa : Differenze sociali,[…]

Read more
roberto giovanni timossi perche crediamo in dio

Timossi: ecco perché crediamo in Dio

La ragionevolezza della fede, anche nel mondo moderno, e il suo potenziale armonizzarsi con la scienza, sono al centro di questo libro del filosofo Roberto Giovanni Timossi, pubblicato nel gennaio 2017 da San Paolo Edizioni. Edito nella collana Prospettive Teologiche con il titolo Perché crediamo in Dio. Le ragioni della fede cristiana nel mondo contemporaneo, ISBN 9788892210011, il volume affronta in modo interdisciplinare la presunta dicotomia tra scienza e fede, alla luce di discipline quali, oltre alla filosofia e le scienza religiose, la psicologia, la sociologia, le scienze cognitive, l’epistemologia. In un’epoca in cui chi crede è costretto a confrontarsi[…]

Read more
michele di francesco

Neuroscienze, tra filosofia e scienza

Si è parlato di mente e cervello, di un approccio interdisciplinare allo studio delle neuroscienze, e dei rischi di una visione riduzionista, in una lectio magistralis a Brescia, venerdì 17 giugno 2016. Relatore Michele Di Francesco, rettore dell’Istituto Universitario di Studi Superiori IUSS di Pavia, dove è anche professore di Logica e Filosofia della Scienza. Con il titolo Filosofia e Neuroscienze, questo evento pubblico è stato introdotto e moderato dal professor Stefano Cappa, nuovo direttore scientifico dell’IRCCS Ospedale San Raffaele. Di Francesco ha definito e spiegato concetti differenti ma complementari come mente e cervello, spiegando anche come l’approccio materialista porti[…]

Read more
uomo vitruviano

Mente e neuroscienze, tra scienza e fede

Capire come percepiamo il mondo e noi stessi; come è strutturato e come funziona e il nostro cervello, tra patrimonio genetico, influssi epigenetici, reazioni biochimiche; cosa c’è realmente dietro dietro il concetto di mente, considerata dal punto di vista filosofico, teologico, e delle scienze cognitive. Questioni complesse e in alcuni casi delicate, che possono avere risvolti sorprendenti, e che interrogano la scienza, la fede, la ragione. Questi e altri argomenti connessi verranno affrontati e dibattuti in una conferenza a Roma, martedì 17 maggio 2016. Con il titolo Mente – corpo e scienze cognitive, l’incontro è promosso dal Master in Scienza[…]

Read more