duomo torino cappella guarini

Sindone: riapre la Cappella del Guarini

Dopo numerosi rinvii, la Cappella del Guarini sarà nuovamente visitabile dal pubblico dal 28 settembre Sono trascorsi 21 anni dal devastante incendio che la colpì tra venerdì 11 e sabato 12 aprile 1997. Le fiamme furono definitivamente spente dai vigili del fuoco solo all’alba di sabato. Fortunatamente le fiamme non danneggiarono la Sindone di Torino, che era stata momentaneamente spostata per effettuare lavori di restauro, e collocata in una teca antiproiettile presso l’altare maggiore. L’incendio distrusse invece la Cappella barocca, progettata e costruita dall’architetto Guarino Guarini nel seicento, il torrione nord ovest, e numerosi quadri. Il Sacro Telo fu comunque ulteriormente spostato nel[…]

Read more
sindone

La Sindone: vent’anni dall’incendio, in attesa

Era la notte tra l’11 e il 12 aprile 1997, due decadi fa, quando un furioso incendio distruggeva quasi completamente la Cappella opera dell’architetto Guarino Guarini, e metteva a rischio l’integrità del Telo Sindonico, che li era custodito in una cassa situata in una teca di metallo e spesse lastre di vetro. La Sindone fortunatamente, grazie ad un tempestivo intervento e alla rottura dei cristalli della teca da parte dei Vigili del Fuoco, ne uscì incolume, non danneggiata né dalle fiamme, né dall’acqua usata per spegnere l’incendio. Da allora la Cappella del Guarini, tuttora in fase di restauro, non è[…]

Read more
titulus crucis

I Vangeli e il Titolo della Croce

Il Titolo della Croce, in base al testo del Vangelo di Giovanni (Gv 19, 19-20), è la tavoletta collocata al di sopra della croce stessa, con scritto l’acronimo INRI, ovvero Gesù Nazareno Re dei Giudei – in latino Jesus Nazarenus Rex Judaeorum. La scritta era obbligatoria, per la legge romana, per indicare le ragioni della condanna. I quattro Vangeli non sono univoci nel parlarne, e ad esempio solo in Giovanni appare la parola Nazoreo, che è stata interpretata storicamente e filologicamente in vari modi. Nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma, si conserva una reliquia di legno di[…]

Read more