Rhinos Murchison Falls National Park, Uganda

Nature: Embrioni ibridi per salvare rinoceronti in estinzione

Gli embrioni ibridi sono stati prodotti in laboratorio, per salvare alcuni geni del rinoceronte bianco settentrionale Ne parla Nature Communications, nell’articolo del 4 luglio 2018 Embryos and embryonic stem cells from the white rhinoceros – Embrioni e cellule staminali embrionali da rinoceronte bianco. Per gli autori che lo hanno realizzato, lo studio potrebbe offrire l’opportunità di salvare il rinoceronte bianco settentrionale, NWR – Northern white rhino. O almeno salvarne alcune caratteristiche, conservandone parte del genoma attraverso gli embrioni ibridi. Questo tipo di rinoceronte è infatti il mammifero più minacciato di estinzione al mondo. Attualmente vi sono solo due femmine della specie[…]

Read more
cassini saturn google doodle

Cassini: il percorso che la porterà su Saturno

La sonda interplanetaria, attualmente in silenzio radio con la Terra, il 22 marzo ha raggiunto il punto più distante da Saturno, e sta iniziando ufficialmente le ventidue manovre complessive che la porteranno il 15 settembre 2017 a completare la propria missione tuffandosi verso il pianeta e i suoi anelli. La missione Cassini – Huygens, lanciata il 15 ottobre del 1997, è realizzata congiuntamente dalla NASA, l’Agenzia Spaziale Statunitense, ESA – Agenzia Spaziale Europea, e ASI – Agenzia Spaziale Italiana. Il silenzio radio durerà 24 ore, fino alle 9 circa di domani mattina. Nel frattempo la sonda Cassini continuerà a raccogliere immagini[…]

Read more
andre_brahic_cannes

André Brahic e gli anelli di Nettuno

Il grande astrofisico francese è morto il 15 maggio 2016 a Parigi, dove era nato il 30 novembre del 1942. Considerato uno dei maggiori esperti al mondo di planetologia, nel 1984 aveva predetto l’esistenza degli anelli del pianeta Nettuno, poi effettivamente fotografati dalla sonda Voyager 2 nel 1989. Dopo gli studi al Liceo Voltaire di Parigi, André Brahic si era laureato in matematica con indirizzo astronomia, per poi completare i suoi studi all’Università di Parigi VII – Denis Diderot, dove era poi diventato professore di astrofisica. Cavaliere della Legion d’Onore dal 2015, Medaglia Carl Sagan 2001 negli Stati Uniti e Jean[…]

Read more
marte nasa jpl caltech

Nature: ritratto di Marte come un giovane pianeta

La scienza planetaria non ha ancora compreso in modo definitivo la storia dell’evoluzione geologica dei pianeti del nostro sistema solare. A partire dal 1958, le numerose missioni di esplorazione, dalle sonde fotografiche Ranger, Mariner, Surveyor, ai lander come Venera, Mars, Viking, Rosetta, ci hanno però aiutato in 58 anni ad avere maggiori dati scientifici e informazioni, consentendo di capire meglio le caratteristiche chimiche, fisiche e geologiche della Luna, e di pianeti come Venere, Giove, Saturno. Lo stesso problema si presenta per Marte, nonostante sia il pianeta più studiato e fotografato, e con più sonde sul proprio suolo. Ne parla un[…]

Read more
nebulosa aquila

Origine dell’Universo e della Vita nel rapporto tra Scienza e Fede

Si parla di rapporto tra scienze e religione, di origini e evoluzione del cosmo e delle forme di vita, sul nostro pianeta o in altri sistemi solari, in una conferenza a Reggio Calabria, organizzata dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria nel Chiostro di S. Giorgio. Con il titolo Origine dell’Universo e della Vita nel rapporto tra Scienza e Fede, venerdì 31 luglio 2015, alle ore 21, vede l’intervento di Agatino Rifatto, Astronomo all’INAF, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, e ricercatore al Laboratorio Astronomico di Capodimonte, Napoli. Rifatto esporrà le attuali possibile risposte a questioni quali le cause della formazione iniziale dell’origine l’universo e[…]

Read more
La Teoria del Tutto

La Teoria del Tutto, tra scienza, speranza, fede

Il cinema, grazie alle sue tecniche, potenza narrativa e capacità espressiva, non è solo un mezzo per rendere reale, in immagini, la fantasia; è pure uno strumento privilegiato per rappresentare la realtà, descriverla, interpretarla; per raccontare la storia umana e le opere di coloro che l’hanno costruita: statisti, condottieri, eroi, esploratori, artisti, ma anche scienziati e inventori. Perché di scienza e degli uomini che le si sono dedicati, il cinema ha parlato spesso, più di quanto comunemente non si creda. Non casualmente in questa stagione tre film, due dei quali candidati ai Premi Oscar, hanno proprio la scienza come tema portante.[…]

Read more

Tevatron, la fine di un’epoca

Quest’anno si concludono le attività del progetto Tevatron, l’acceleratore di particelle del FermiLab, a Chicago, che in 26 anni di esperimenti e ricerche ha permesso alcune delle più importanti scoperte nello studio dei quark. Le attività di analisi dei dati rilevati finora continueranno anche successivamente, per completare una attività di ricerca in gran parte complementare alle sperimentazioni presso l’LHC del CERN di Ginevra.

Read more