sindone amore piu grande

Sindone, ecco perché Papa Francesco non ha parlato

Il 24 giugno scorso si è ufficialmente chiusa l’Ostensione Straordinaria per il 2015 della Sacra Sindone. Si stima che, tra famiglie, singoli, gruppi organizzati, abbiano partecipato circa tre milioni di persone, provenienti da tutte le parti del mondo: Europa, Medio Oriente, Americhe, Asia, Africa, Oceania. Tra i pellegrini che hanno sfilato e sostato in preghiera o comunque in riflessione davanti al Sacro Telo, non solo cattolici o credenti comunque di religione cristiana: numerosi anche i fedeli di altre religione, tra cui significative presenze ad esempio di musulmani, buddisti, induisti. Come ha sottolineato monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e Custode[…]

Read more
Papa Francesco

Papa Francesco ha concluso l’Enciclica sull’ambiente

Papa Francesco ha completato la sua nuova Enciclica sull’Ambiente, lo ha dichiarato oggi a Radio Vaticana monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze: “Il Papa ha detto questa mattina che l‘enciclica è pronta, – ha affermato Sanchez Sorondo – che si stanno facendo le traduzioni e che probabilmente si avrà alla fine di maggio o al principio di giugno”. Il testo dell’enciclica sottolinea la dimensione antropologica, sociale, scientifica, filosofica e teologica della necessità di salvaguardare la natura del mondo che ci circonda. Sanchez Sorondo ha infatti spiegato che “ci sono due aspetti: uno è quello che viene[…]

Read more
sindone amore piu grande

Sindone: Papa Francesco sarà a Torino il 21 e il 22 giugno

Papa Francesco sarà a Torino il 21 e il 22 giugno 2015 per presiedere all’Ostensione Ufficiale della Sindone, osservare il Sacro Telo e riflettere sul suo mistero. Il Pontefice parteciperà anche alle celebrazioni per i duecento anni dalla nascita di Don Giovanni Bosco, un anniversario di grande importanza per la città di Torino e per la storia della Chiesa e del suo impegno sociale. Lo ha annunciato monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e Custode Pontificio della Sindone, durante la conferenza stampa ufficiale di presentazione dell’Ostensione della Sindone, che ha avuto luogo mercoledì 25 marzo nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa[…]

Read more
Volto Sindone

I giacigli della Sindone: come è custodito il Sacro Telo ?

Una delle questioni tecniche più importanti e probabilmente meno conosciute dal grande pubblico, relativamente alla Sindone, è il modo più opportuno, dal punto di vista fisico e biochimico, per custodirla, e per evitare contaminazioni chimiche o biologiche. Contaminazioni che potrebbero ad esempio sicuramente danneggiare in qualche modo il Sacro Telo, o alterarne le caratteristiche strutturali del tessuto e dell’immagine, e la sua visibilità. Sull’argomento vedi pure SRM. Ne ha parlato il 27 febbraio 2015 il professor Piero Savarino, membro della Commissione per la conservazione della Sindone, all’Istituto Faà di Bruno di Torino, nella conferenza I giacigli della Sindone: dal rotolo nello[…]

Read more
Volto Sindone

Sindone: conferenza stampa in Vaticano per l’ostensione

Domani, mercoledì 5 novembre 2014, si svolgerà in Vaticano una conferenza stampa, in vista dell’ostensione ufficiale della Sindone che avrà luogo dal 19 aprile al 24 giugno 2015, e delle celebrazioni per i due secoli dalla nascita di San Giovanni Bosco. Nel corso dell’evento, previsto per le 12.30 nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, verranno presentate sia le iniziative per l’Ostensione che le attitività organizzate nel prossimo anno dalla città di Torino per celebrare Don Bosco, patrono di educatori, giovani, studenti, scolari, editori. Parteciperanno monsignor Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino e Custode Pontificio della Sindone; il sindaco[…]

Read more

La Sindone, in vista dell’Ostensione

A poche settimane dalla Solenne Ostensione, a cui parteciperà anche Papa Benedetto XVI, proseguono gli eventi e gli articoli, alcuni destinati a suscitare dibattiti anche serrati. Un dibattito movimentato alla fine del 2009 dalle recenti tesi di Barbara Frale, che nel suo ultimo libro ipotizza di aver identificato sul Sacro telo una sorta di “etichetta” funebre che confermerebbe l’autenticità dello stesso; e, in misura molto minore e francamente a nostro avviso immotivata, da un apparente “caso”, dovuto all’intreccio mediatico tra uno studio sulla diffusione della lebbra in Palestina e il conseguente ritrovamento di un telo funebre del I secolo d.C.[…]

Read more