Individuato il gene che controlla le cellule staminali nel cervello

Il gene COUP – TFIS, individuato da ricercatori dell’università di Torino, determina il modo in cui le cellule staminali producono neuroni o astrociti Nel caso in cui le cellule staminali producessero astrociti in eccesso, questo provocherebbe processi infiammatori. Che sono connessi a neuropatologie degenerative come l’Alzheimer. La scoperta è stata pubblicata in queste settimana su Cell Reports, nell’articolo Neuron Astroglia Cell Fate Decision in the Adult Mouse Hippocampal Neurogenic Niche Is Cell Intrinsically Controlled by COUP-TFI In Vivo. Pubblichiamo integralmente nota ufficiale dellìuniversità degli Studi di Torino. La ricerca è stata guidata da guidato dalla professoressa Silvia De Marchis del NICO[…]

Read more
sindone telo

Sindone: Plos One ritira la pubblicazione di uno studio del 2017

Lo studio pubblicato su Plos One era a favore dell’autenticità della Sacro Telo Plos One ha annunciato la decisione di ritirare l’articolo giovedì 19 luglio 2018, con una dichiarazione ufficiale. Lo abbiamo però saputo solo questa mattina. La ricerca era originariamente apparsa, lo scorso anno, con il titolo Atomic resolution studies detect new biologic evidences on the Turin Shroud. Studi a risoluzione atomica rilevano nuove prove biologiche sulla Sindone di Torino. Plos One parla di “preoccupazioni sul fatto che i dati presentati” nell’articolo “non siano sufficienti per sostenere le conclusioni tratte”. Tali preoccupazioni coinvolgono pure “la provenienza, l’integrità e la disponibilità del materiale[…]

Read more

Lincei: la materia nella fisica classica e quantistica

Ne parlerà giovedì 5 e venerdì 6 aprile una conferenza internazionale e interdisciplinare a Roma,  organizzata dall’Accademia Nazionale dei Lincei. Classical and quantum plasmas: matter under extreme conditions – plasmi classici e quantistici: la materia in condizioni estreme; questo titolo del convegno. L’evento è organizzato dai Lincei e dalla Fondazione Donegani, con la collaborazione del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia. In due giorni di incontri, interverranno scienziati e ricercatori provenienti, tra l’altro, da Italia, Russia, Svizzera, Francia, Germania. I relatori parleranno quindi di fisica e chimica dei plasmi in diversi regimi di densità di particelle, energia elettronica e[…]

Read more

Scienza, fede e salute: la religione aiuta a vivere di più e meglio ?

Lo mostrerebbe uno studio realizzato da ricercatori della Emory Rollins School of Public Health, pubblicato su Plos One con il titolo Religion, a social determinant of mortality? A 10 year follow-up of the Health and Retirement Study – Religione, un determinante sociale della mortalità? Un follow up di 10 anni dello studio sulla salute e sul pensionamento. La ricerca è durata 10 anni, dal 2004 al 2014, e ha coinvolto 18.370 cittadini statunitensi di età pari o superiore ai 50 anni, intervistati durante tutto il periodo dell’indagine. Praticare una religione ridurrebbe il rischio mortalità del 40%, e porterebbe ad avere uno stile[…]

Read more
aristotele wikipedia palazzo altemps

La metafisica, per evitare scienza cattiva e fede cieca

Il rapporto tra religione e scienze, in una conferenza del dottor Eric Manchester alla Caldwell University, nel New Jersey, Stati Uniti. Titolo, dell’incontro, che si svolgerà giovedì 9 novembre 2017, Avoiding Bad Science and Blind Faith with Metaphysics – Evitare la scienza cattiva e la fede cieca con la metafisica. L’evento è promosso dal dipartimento di teologia e filosofia dell’università, nell’ambito delle lezioni dedicate alla memoria di suor Maura Campbell, teologa, filosofa e ricercatrice.. Manchester racconterà come la metafisica, la scienza naturale e la teologia siano strumenti complementari per studiare e comprendere la realtà del mondo che ci circonda. Spiegherà anche come[…]

Read more
volto sindone

Sindone: la scienza ne conferma l’autenticità ?

Sembrerebbe che il Sacro Telo sia autentico, stando ad un recente studio realizzato e soprattutto al clamore mediatico suscitato in questi giorni. In realtà, come accade quasi sempre in questi casi, la questione è molto più complessa, al punto che lo stesso CSI – Centro Internazionale di Sindonologia di Torino, ha sconfessato la ricerca. Lo studio è stato realizzato da Giulio Fanti, professore al Dipartimento di Ingegneria industriale dell’università di Padova, e da Jean Pierre Laude, ricercatore presso Horiba Jobin Yvon, dell’azienda francese specializzata tra l’altro in strumenti e tecniche di analisi ambientali, analisi mediche complesse, metrologia e spettroscopia ottica.[…]

Read more

Il fisico McDonald spiega la scienza e come si vince un Premio Nobel

Professore Emerito del Dipartimento di Fisica della Queen’s University di Kingston, in Canada, lo studioso ha tenuto lunedì 11 settembre 2017 all’università di Cagliari una lectio magistralis per docenti e studenti dell’ateneo, parlando della ricerca sui neutrini e la materia oscura, e di quanto questi ambiti di indagine scientifica siano importanti per capire le origini e lo sviluppo dell’universo. Proprio grazie alla scoperta della massa dei neutrini, Arthur Bruce McDonald ha vinto nel 2015 il Premio Nobel per la Fisica con il giapponese Takaaki Kajita. Introdotta dal Rettore Maria Del Zompo, la lezione dal titolo Understanding our Universe from Deep Underground –[…]

Read more