La scienza e l'europa

Libri: La scienza e l’Europa

Oggi parliamo del volume di Pietro Greco sulla scienza in Europa nel primo Novecento. Il libro La scienza e L’Europa. Il Primo Novecento, dedicato alla ricerca scientifica agli inizi dello scorso secolo, continua la serie inaugurata con i tre titoli omologhi precedenti. Il primo: Dalle Origini al XIII Secolo, pubblicato nel 2014. Quello su Il Rinascimento, del 2015. E il penultimo sul periodo Dal Seicento all’Ottocento, pubblicato nel 2016. In questo nuovo libro, Greco descrive un periodo di grande crescita e sviluppo della scienza europea. Seguito purtroppo da quello che definisce invece un periodo disastroso, in cui l’Europa perde il proprio ruolo preminente[…]

Read more

L’Astronave Terra, per parlare di scienza e tecnologie

Si svolgerà in Lituania da lunedì 11 a martedì 20 settembre 2017 l’annuale Festival Nazionale della Scienza. Oltre trecento tra conferenze, mostre, eventi divulgativi, giochi, spettacoli, visite guidate ad università, istituzioni e laboratori scientifici, nelle due principali città del paese, Vilnius e Kaunas, e in altre località del territorio. Titolo di questa quattordicesima edizione: Spaceship Earth – Astronave Terra., a sottolineare come il nostro pianeta sia una sorta di nave spaziale in viaggio attraverso lo spazio, nell’espansione dell’Universo dopo il Big Bang. Come in una nave spaziale, dobbiamo difendere e preservare l’ambiente interno, le risorse disponibili, l’aria che respiriamo, l’acqua che[…]

Read more

Firenze: Scienzestate

Torna in Toscana, da lunedì 5 a venerdì 9 giugno 2017 una nuova edizione, la quattordicesima, della rassegna divulgativa di eventi sulla scienza e la ricerca universitaria. Curata da OpenLab, il servizio di educazione e divulgazione dell’Università degli studi di Firenze, Scienzestate si svolge tra la sede centrale dell’ateneo e il Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino. Le attività sono partite, nella giornata inaugurale, con iniziative parallele, tra cui l’incontro su Conoscenza e scienza, l’arte della comunicazione, che ha visto gli interventi di alcuni docenti dell’Università di Firenze; le visite guidate gratuite alla sezione di Antropologia del Museo di Storia Naturale;  il concerto per pianoforte e voce[…]

Read more

Giovanni Bignami, astrofisico e divulgatore

Lo scienziato italiano, molto noto per la propria attività scientifica e, più recentemente, anche per quella di divulgazione, è morto improvvisamente ieri sera, mercoledì 24 maggio 2017, all’età di 73 anni. Era a Madrid per questioni professionali. L’astrofisico era nato a Desio, in provincia di Monza e Brianza, il 10 aprile del 1944. Si era laureato in Fisica nel 1968 all’Università di Milano, e aveva iniziato ad occuparsi di ricerca spaziale. Era divenuto ricercatore del CNR – Consiglio Nazionale Ricerche. Dal 1988 al 1997 era stato nominato Principal Investigator della missione XMM – Newton dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. Il 16 marzo del 2007 era diventato presidente[…]

Read more
physicist stephen hawking in zero gravity nasa

Medaglia Hawking, i premiati per il 2016

Sono stati annunciati i nomi dei vincitori per lo scorso anno di questo nuovo prestigioso riconoscimento, istituito a nome del grande astrofisico britannico e sostenuto economicamente dal Festival della Scienza Starmus. La Stephen Hawking Medal for Science Communication – Medaglia Stephen Hawking per la comunicazione della scienza mostra su una faccia un ritratto di  Hawking,  sull’altra faccia raffigura il cosmonauta russo Alexei Leonov mentre effettua una passeggiata spaziale – Leonov è stato il primo uomo al mondo a farlo – e l’immagine di una chitarra, simbolica per il festival Starmus. Sono stati premiati il fisico e divulgatore Jim Al Khalili, il documentario scientifico Particle Fever[…]

Read more
andre_brahic_cannes

André Brahic e gli anelli di Nettuno

Il grande astrofisico francese è morto il 15 maggio 2016 a Parigi, dove era nato il 30 novembre del 1942. Considerato uno dei maggiori esperti al mondo di planetologia, nel 1984 aveva predetto l’esistenza degli anelli del pianeta Nettuno, poi effettivamente fotografati dalla sonda Voyager 2 nel 1989. Dopo gli studi al Liceo Voltaire di Parigi, André Brahic si era laureato in matematica con indirizzo astronomia, per poi completare i suoi studi all’Università di Parigi VII – Denis Diderot, dove era poi diventato professore di astrofisica. Cavaliere della Legion d’Onore dal 2015, Medaglia Carl Sagan 2001 negli Stati Uniti e Jean[…]

Read more