Video we are Nasa

Nasa: video per il sessantesimo anniversario

Pubblicato sul sito ufficiale della Nasa un nuovo video per celebrare i 60 anni dell’agenzia spaziale statunitense. Il video, dal titolo Siamo la Nasa, racconta in poco più di due minuti la storia dell’agenzia, dalla fondazione nel 1958 ad oggi.  Una storia che, spiegano il video e il testo, è appena cominciata. La National Aeronautics and Space Administration – Agenzia Aeronautica e Spaziale, è un’agenzia indipendente del governo federale degli Stati Uniti. Si occupa di tecnologie e ricerche aeronautiche e aerospaziali, e del programma di spaziale civile. “Abbiamo fatto passi da gigante – raccontano il testo e il video – e[…]

Read more

Cassini verso il gran finale

Mancano circa quattro settimane al momento in cui, il 15 settembre 2017, la sonda della Nasa entrerà nell’ atmosfera superiore di Saturno, per diventare poco dopo, come spiega una nota ufficiale dell’Agenzia spaziale statunitense “una scia fiammeggiante” nel suo cielo. Il video che pubblichiamo – cortesia Nasa – mostra alcune delle immagini prese da Cassini, e con una animazione in computer graphics spiega come completerà la propria missione. Scienziati e ingegneri hanno optato per questa manovra distruttiva, per eliminare “la possibilità di una collisione contaminante con qualsiasi delle lune ghiacciate di Saturno, portando una lunga e importante missione ad una[…]

Read more
juno_current_position

NASA: volare sulla sonda Juno con un’app

L’Agenzia Spaziale Americana ha reso disponibile al pubblico, sul proprio sito, un’applicazione che consente agli utenti web di guidare virtualmente la navicella spaziale in tempo reale, scegliendo qualsiasi momento del suo viaggio dalla Terra e intorno a Giove. NASA’s Eyes on the Solar System, questo il nome dell’applicazione web, è disponibile sia per PC in ambiente Windows, che per sistemi operativi Mac, e richiede il download di una specifica app. Una volta installata e collegati al sito NASA, potrete guidare Juno in tutte le sua fasi, fino alle attuali orbite attorno al pianeta Giove. La sonda il 27 agosto scorso[…]

Read more

8 ore per un giorno alieno

Per la prima volta nello studio dell’astronomia, alcuni scienziati dell’università olandese di Leyden, guidati da Ignas Sellen, hanno determinato il periodo di rotazione di un pianeta, quindi la durata di un suo giorno, al di fuori del nostro sistema solare. Lo ha annunciato la rivista scientifica Nature: come spiegano i ricercatori nell’articolo, l’esopianeta denominato β Pictoris b, un gigante gassoso, ruota completamente su sè stesso ogni 8 ore, alla velocità di 25 chilometri al secondo, misurata sul suo equatore. Una velocità pari a circa 50 volte quella di rotazione della Terra, nonostante il suo diametro sia 16 volte quello del nostro pianeta,[…]

Read more

Il riscaldamento globale ha risvegliato un virus gigante

I danni dovuti al riscaldamento globale non sono solo quelli economici, all’agricoltura, alle patologie connesse con l’innalzamento delle temperature medie e alle sue conseguenze dirette sull’ambiente in cui viviamo. Come ipotizzato già da alcuni scienziati, lo scioglimento dei ghiacciaci potrebbe far riaffiorare forme di vita primordiali, provenienti da altre epoche, come virus e microbi, scomparse temporaneamente da migliaia di anni, e che oggi potrebbero essere devastanti per gli esseri umani, le piante e gli animali che attualmente vivono sul nostro pianeta.Una ipotesi che a molti sembrava remota, se non fantascientifica, e che da circa dieci anni si sta però tramutando[…]

Read more

Hubble rileva cambiamenti nell’atmosfera di un esopianeta

Un gruppo di scienziati, utilizzando dati del telescopio spaziale NASA Hubble, ha potuto rilevare cambiamenti nell’atmosfera dell’esopianeta HD 189733B, un pianeta gigante simile a Giove, costituito da gas. È la prima volta che è possibile effettuare simili osservazioni, e gli studiosi hanno ipotizzato che i cambiamenti siano dovuti ad una potente eruzione sulla stella intorno a cui il pianeta orbita ad una distanza di soli 3 milioni di miglia; l’eruzione che era stata precedentemente analizzata dal satellite NASA Swift.HD 189733B, che appartiene ad un sistema distante da noi 63 anni luce, è attualmente il secondo pianeta gassoso conosciuto al di[…]

Read more

Giorgio Israel: l’arroganza di una neuroscienza che vorrebbe imporre una morale unica

Sui limiti e i rischi di approcci deterministici alle neuroscienze, Israel, professore di Matematiche Complementari presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università La Sapienza di Roma, è intervenuto alcuni giorni fa in un articolo su Il Giornale. “La storia della scienza – ha spiegato – insegna che nessuno sviluppo importante è nato enunciando un programma di ricerca e poi sviluppandolo pian pianino. Può esservi stato certamente un lungo periodo di incubazione, ma i primi passi sono da gigante e il perfezionamento viene soltanto dopo”. Conseguentemente, nell’attuale sviluppo e definizione della neuroscienza, non possiamo lasciare a questa nuova[…]

Read more

Scheda Soy amado, luego existo. Reflexiones sobre el darwinismo, el diseño inteligente y la fe cristiana

El Centro Cultural Católico “Fe y Razón” se complace en anunciar la publicación del noveno título de su Colección “Fe y Razón”. Se trata de una obra del Ing. Daniel Iglesias Grèzes:. Este libro de 166 páginas, cuya edición estuvo a cargo del propio autor, contiene un prólogo, diez capítulos y un epílogo. A continuación reproducimos los títulos de los capítulos: 1. Introducción al darwinismo 2. Introducción a la crítica científica del darwinismo 3. Críticas científicas al darwinismo. Proceso a Darwin 4. Críticas científicas al darwinismo. La caja negra de Darwin 5. Introducción a la teoría del diseño inteligente 6.[…]

Read more