Giuseppe Sermonti una scienza senza anima

Giuseppe Sermonti: una scienza senza anima

Il libro di cui parliamo oggi è opera del biologo e genetista Giuseppe Sermonti. Sermonti, di cui vogliamo anche ricordare la figura come studioso e intellettuale – rimandando ad un prossimo articolo in questi giorni – è morto poche settimane fa a Roma, il 16 dicembre del 2018. Era nato a Roma il 4 ottobre del 1925,  e si era laureato in scienze biologiche all’università di Roma La Sapienza, e in Scienze Agrarie all’università di Pisa. Nel 1986 aveva abbandonato la propria attività di ricerca, per dedicarsi principalmente a quella di saggista. Come scienziato, è noto principalmente per la scoperta della ricombinazione[…]

Read more
ritratto di John Harrison, opera di Philippe Joseph Tassaert

John Harrison, inventore e grande orologiaio

Ad Harrison si deve soprattutto l’invenzione del cronometro marino, per individuare con precisione la longitudine in mare Lo strumento sviluppato da Harrison, un cronometro marino, a partire dal diciottesimo secolo ha consentito a comandanti e marinai di navigare in modo più preciso, efficiente e sicuro negli oceani di tutto il mondo. Individuando la longitudine con una precisione precedentemente impensabile. In questo modo l’orologiaio britannico, superando un problema che fino ad allora sembrava irrisolvibile, ha potentemente contribuito a sviluppare la navigazione. Per celebrarne l’importanza Google gli ha dedicato oggi, nell’anniversario della nascita, il proprio Doodle, sulla propria home page. Nato a Foulby, nello[…]

Read more

Storia scientifica della creazione

Questo libro di Jim Baggot si propone un obiettivo a dire poco ambizioso: “tracciare in un’unica, serrata narrazione la storia materiale dell’universo dal big bang all’evoluzione della coscienza di Homo sapiens “. Un obiettivo complesso, per la vastità degli argomenti affrontati in poco più di 400 pagine, appartenenti per di più a differenti discipline scientifiche, tra le quali la fisica, l’astrofisica, la cosmologia, la biologia e neurobiologia evolutive. Con il titolo Origini, La storia scientifica della creazione, Isbn: 9788845931659, il volume è stato pubblicato in Italia nel 2017 da Adelphi Edizioni, nella collana Biblioteca Scientifica, tradotto da Isabella Blum. Baggot, fisico, chimico e scrittore[…]

Read more
tim berners lee

Turing Award a Tim Berners Lee, inventore del Web

Era il 6 agosto del 1991 quando al CERN di Ginevra, Svizzera, venne pubblicato online il primo sito web al mondo. A realizzarlo l’informatico britannico Tim Berners Lee, co inventore con l’informatico belga Robert Cailliau del World Wide Web. A Berners Lee è stato assegnato il Turing Award per il 2016. Istituito dalla Association for Computing Machinery – ACM, e dedicato alla memoria di Alan Turing, padre della moderna informatica, questo premio è considerato a tutti gli effetti il Nobel dell’informatica, per importanza e per l’importo del premio, pari ad un milione di dollari. Sostenuto economicamente da Google, che proprio[…]

Read more
diode Nobel Prize 2014

Nobel per la fisica agli scienziati che hanno inventato i led blu

Il Nobel per la Fisica per l’anno 2014 ha premiato la scienza applicata alla tutela dell’ambiente e delle risorse naturali, e all’efficienza energetica. La Reale Accademia Svedese per le Scienze ha infatti assegnato il prestigioso riconoscimento in modo congiunto agli scienziati giapponesi che hanno inventato la tecnologia della luce a led blu: Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura. Questa la motivazione ufficiale sul sito dell’organizzazione del Premio: “per l’invenzione di diodi efficienti ad emissione di luce blu, che ha consentito lo sviluppo di fonti di luce bianca luminose e a risparmio energetico”. Una tecnologia che, come spiegano gli organizzatori, “esiste[…]

Read more

Premio Inventore Europeo 2014

Sono quindici le squadre e i progettisti scelti tra circa trecento candidati per partecipare nel mese di giugno alla finale del Premio Inventore europeo 2014, che eleggerà l’invenzione tecnologica considerata più innovativa e utile in base a parametri scientifici, economici, sociali. Per farlo, una giuria internazionale valuterà idee e progetti interdisciplinari, in ambiti come la medicina, le telecomunicazioni, le biotecnologie, l’ingegneria, l’analisi e difesa dell’ambiente. Nelle precedenti edizioni sono stati premiati progetti come quello di Christofer Toumazou, ricercatore della Gran Bretagna, che ha sviluppato un metodo basato su di un microchip, per effettuare tramite pc test quasi immediati del DNA.[…]

Read more

Galileo, il perspicillum e il messaggio del cielo

da L’Osservatore Romano, 7 marzo 2009 Galileo, il perspicillum e il messaggio del cielo La nuova edizione del «Sidereus nuncius» di Flavia Marcacci * Nell’ambito del Progetto Stoq (Science, Theology and the Ontological Quest) la Pontificia Università Lateranense ha ospitato, nella mattinata di giovedì 26, la presentazione della nuova edizione del Sidereus nuncius di Galileo Galilei, edita dalla Lateran University Press con traduzione e commento di Pietro A. Giustini. Pubblichiamo stralci dell’intervento della curatrice del libro. Sono due mesi – da quando è iniziato il 2009 – che risuona ripetutamente sui media il nome di Galileo Galilei (1564-1642). Motivo:  l’International[…]

Read more

Tempo, Universo e Buchi Neri. Costantino Sigismondi

La conferenza, tenuta dal Prof. Costantino Sigismondi, si è svolta lo scorso martedi 17 febbraio 2009 presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito del Master in Scienza e Fede, nella serie di conferenze “Creazione e teorie sull’origine dell’universo”. Il prof. Sigismondi, tra gli altri argomenti, ha parlato del progetto Extreme Energy Events, voluto dal Prof. Antonino Zichichi nelle scuole italiane, dell’esperimento LHC del CERN di Ginevra, dei buchi neri e di alcune inesattezze e leggende diffusi su questi oggetti celesti e sulle ricerche recenti del CERN. Paolo Centofanti, direttore di SRM, lo ha intervistato su alcuni di questi temi. Nell’intervista (testo[…]

Read more