Oumuamua NASA ESA STScI

Oumuamua, un aumento di velocità imprevisto: è una cometa ?

La velocità di Oumuamua, il primo oggetto interstellare a visitare il nostro sistema solare, è aumentata in modo imprevisto L’immagine dal sito Nasa – credits NASA / ESA / STScI – ci mostra Oumuamua che si dirige verso la periferia del nostro sistema solare. Sulla natura, le caratteristiche chimico fisiche, e la forma di questo corpo celeste, il primo individuato a provenire da altri sistemi solari, sono state avanzate molte ipotesi. Da un atipico asteroide, ad un corpo stellare costituito di materia oscura, fino all’ipotesi che possa essere una sonda aliena. Al punto che Il progetto Breakthrough Listen e il SETI Institute[…]

Read more

Nobel per la Medicina a Hall, Rosbash e Young per lo studio dell’orologio biologico

I tre scienziati sono stati premiati per le loro ricerche che li hanno portati, tra l’altro, ad individuare e isolare il gene che controlla e regola il nostro ritmo biologico, che determina nelle 24 ore di una giornata anche i nostri ritmi circadiani, che regolano tra l’altro i periodi di sonno e di veglia, la produzione di sostanze come il cortisolo, la temperatura del nostro corpo e il funzionamento dell’apparato circolatorio, e determina fenomeni come il jet lag quando ci si sposta in paesi con orari differenti dal nostro. La notizia è stata annunciata oggi, lunedì 2 ottobre 2017, sul[…]

Read more

Nasa: I quarant’anni della Missione spaziale Voyager

L’agenzia spaziale statunitense e lo Smithsonian National Air and Space Museum di Washington celebrano con un evento internazionale pubblico le quattro decadi delle due missioni spaziali che hanno viaggiato più a lungo a più lontano, portandoci ad esplorare Giove e Saturno e spingendoci oltre i confini del sistema solare, da cui continuano a trasmettere dati e informazioni a scienziati e ricercatori sulla Terra. L’evento vuole celebrare i successi e la longevità di Voyager e Voyager 2, e si svolgerà  martedì 5 settembre 2017 alle 12.30 della costa orientale degli Stati Uniti, presso il National Air and Space Museum. I relatori[…]

Read more

Nasa: cinque anni di Curiosity

L’Agenzia spaziale statunitense ha festeggiato il quinquennio del rover che sta esplorando il Pianeta Rosso, rover originariamente progettato per una missione di circa 680 giorni. Lo ha celebrato pubblicando online un video in time lapse realizzato dal Jet Propulsion Laboratory, che in 5 minuti ripropone i momenti più importanti del viaggio di Curiosity sul suolo marziano fino ad oggi. Dal 6 agosto 2012, quando è arrivato sul suolo di Marte ne cratere Gale, sono trascorsi ad oggi 1.835 giorni terrestri, quasi 1.200 in più quindi rispetto a quelli previsti dalla Missione. Cinque anni in cui Curiosity, con le dimensioni di[…]

Read more
juno_current_position

NASA: volare sulla sonda Juno con un’app

L’Agenzia Spaziale Americana ha reso disponibile al pubblico, sul proprio sito, un’applicazione che consente agli utenti web di guidare virtualmente la navicella spaziale in tempo reale, scegliendo qualsiasi momento del suo viaggio dalla Terra e intorno a Giove. NASA’s Eyes on the Solar System, questo il nome dell’applicazione web, è disponibile sia per PC in ambiente Windows, che per sistemi operativi Mac, e richiede il download di una specifica app. Una volta installata e collegati al sito NASA, potrete guidare Juno in tutte le sua fasi, fino alle attuali orbite attorno al pianeta Giove. La sonda il 27 agosto scorso[…]

Read more
luna paolo centofanti

Scienza e esplorazione spaziale: anniversari 2016

Il 2016 è un anno significativo, denso di anniversari nella storia delle scienze, e in particolare anche delle esplorazioni spaziali. Il primo che vogliamo citare cronologicamente è certamente tra i più importanti: 55 anni fa, esattamente il 12 di aprile del 1961, il cosmonauta russo Yuri Gagarin è infatti il primo uomo ad orbitare nello spazio attorno al nostro pianeta: decollato alle 9.07, ora di Mosca, dopo 88 minuti di volo atterra con successo alle 10.20. La Russia per il momento ha segnato un punto nella gara scientifica, tecnologica e di propaganda con gli Stati Uniti per la conquista dello spazio.[…]

Read more
nasa earth asteroid 2016 ho3

La terra ha una nuova quasi luna

Lo ha annunciato la Nasa, l’Agenzia Spaziale statunitense: il corpo celeste in questione è un piccolo asteroide, il 2016 HO3, individuato dai ricercatori del Center for Near Earth Object – Neo della Nasa. Il centro si occupa infatti di catalogare e studiare oggetti come “comete e asteroidi, spinti dall’attrazione gravitazionale dei pianeti in orbite che li portano ad arrivare nelle vicinanze” del nostro pianeta. Entrato in un’orbita attorno al Sole, l’asteroide ad oggi si mostra “come un compagno costante della Terra, e così resterà per molto tempo in futuro” 2016 HO3 orbita infatti attorno alla Terra, ma a causa della[…]

Read more
piero angela

Scienza e divulgazione: premio Galileo 2016, a Piero Angela la cittadinanza onoraria

Il popolare scrittore e divulgatore ha ottenuto il riconoscimento dalla città di Padova, con la ragione del suo “contributo di eccellenza dato alla divulgazione scientifica, attraverso i risultati raggiunti in qualità di giornalista, scrittore e conduttore televisivo, antesignano di formule di comunicazione particolarmente innovative”. La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Piero Angela ha avuto luogo venerdì 6 maggio 2016 a Palazzo della Ragione, e ha ufficialmente inaugurato la decima edizione del Premio Letterario Galileo. Dedicato al grande scienziato toscano Galileo Galilei, il riconoscimento viene conferito ad autori di opere che abbiano l’obiettivo di far conoscere e divulgare la[…]

Read more
Samantha Cristoforetti NASA

Samantha Cristoforetti, prima astronauta donna italiana è arrivata sull’ISS

Dopo il lancio avvenuto domenica 23 novembre 2014 alle 22.00 ore italiane dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, la navicella Soyuz con Samantha Cristoforetti, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov e l’astronauta statunitense Terry Virts ha attraccato alla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, dopo un viaggio di sei ore circa. I tre astronauti vi soggiorneranno e lavoreranno per sei mesi, e torneranno sulla Terra nel maggio del 2015. Arrivata a bordo, la Cristoforetti in collegamento con la sua famigia, ha dichiarato: “molto meglio di come me lo sognavo”, spiegando anche di essere “felice del successo” e che “c’e’ grande entusiasmo a bordo”[…]

Read more

NASA: I telescopi spaziali Wise e Spitzer individuano nana bianca più fredda e vicina a noi

I telescopi spaziali WISE – Wide-field Infrared Survey Explorer e Spitzer della NASA hanno recentemente individuato un oggetto nelle vicinanze, confrontate con le misure astronomiche, del nostro Sole: una nana bianca con una temperatura molto bassa, tra i 54 e i 9 gradi Fahrenheit – tra i 48 e i 13 gradi celsius – sotto lo zero, simile a quella del nostro Polo Nord, e che la rende la più fredda tra le stelle nane ad oggi conosciute. Questi corpi celesti si originano inizialmente come altre stelle, come una enorme sfera di gas che collassa su sé stessa, però non avendo[…]

Read more