Perché la scienza segue le moderne vie della seta: intervista a Lucia Votano

Intervistare una scienziata e ricercatrice di rilevanza internazionale, prima donna ad aver ricoperto l’incarico di Direttore del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso – LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN. Pensiamo sia un buon modo per ricominciare a pubblicare con una certa regolarità interviste a personaggi di spicco del mondo della scienza, della cultura, della religione. Abbiamo intervistato la fisica Lucia Votano, autrice del volume La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina di cui avevamo parlato nelle scorse settimane. E di cui pubblicheremo una recensione più approfondita tra qualche tempo. La professoressa Votano – autrice di circa[…]

Read more
physical review letters gravitational waves

La rivoluzione delle onde gravitazionali: Einstein aveva ragione

Il 2016 verrà ricordato per quella che molti definiscono a ragione la scoperta del secolo: la conferma dell’esistenza delle onde gravitazionali, previste 100 anni fa da Albert Einstein, nel suo studio La base della teoria generale della relatività – Die Grundlage der allgemeinen Relativitätstheorie , pubblicato nel 1916 nel volume 7 degli Annali di Fisica. È stato possibile individuarle grazie ad uno studio internazionale a cui hanno collaborato complessivamente 1004 ricercatori e 133 strutture scientifiche in tutto il mondo, tra cui anche l’Istituto Nazionale di Astrofisica – INFN e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – GSSI. Pubblicata sulla rivista Physical[…]

Read more
nobel prize physics 2015 super kamiokande

A Kajita e McDonald il Nobel per la Fisica 2015

Il fisico giapponese Takaaki Kajita e il suo collega canadese Arthur McDonald sono i due scienziati insigniti congiuntamente del Nobel per la Fisica 2015 dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze. La motivazione, è la loro “scoperta delle oscillazioni dei neutrini, che dimostra che i neutrini hanno massa”. Una scoperta che ha una valenza storica e fondamentale nello studio della fisica delle particelle e della materia. Nato il 9 marzo del 1959 a Higashimatsuyama, ricercatore dell’Università di Tokyo, Kashiwa, Kajita lavora all’osservatorio di neutrini Super-Kamiokande, o Super K, situato in una miniera presso la città di Hida, in Giappone. Qui si effettuano studi[…]

Read more

CERN e Laboratori del Gran Sasso: individuato il quarto neutrino trasformista

Il CERN di Ginevra e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso INFN/LNGS, hanno annunciato di aver fotografato un nuovo neutrino trasformista. Lanciato dalla struttura di ricerca svizzera, un fascio di neutrini mu o muonici, è arrivato dopo 730 chilometri ai rilevatori del Progetto Opera, dove è stato individuata una particella che aveva cambiato stato in tau.La notizia è stato annunciata martedì 25 marzo durante un seminario di studi al Gran Sasso, nella sede dei Laboratori.Giovanni De Lellis ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, responsabile del gruppo di scienziati che lavora al progetto Opera, ha dichiarato che “l’arrivo del[…]

Read more
FermiLab NOvA Experiment

Il FermiLab presenta i nuovi progetti per investigare sui neutrini

Il Fermi National Accelerator Laboratory, più comunemente conosciuto come Fermilab, ha presentato in questi giorni il nuovo programma di esperimenti, tra cui il progetto NOvA – NuMI Off-Axis Neutrino Appearance Experiment, che prevede di lanciare un fascio di neutrini dalla sede dell’istituto, a Batavia, Illinois, ad un rilevatore collocato ad Ash River, Minnesota, ad una distanza quindi di 500 miglia, oltre 800 chilometri; realizzando così il più grande esperimento sui neutrini finora realizzato nel Nord America. Il progetto NOvA, che dovrebbe partire nel 2013, analogamente agli esperimenti effettuati dal CERN di Ginevra con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, cerca[…]

Read more

Il CERN e i Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso confermano: un nuovo neutrino mutato

Durante la 25a Conferenza Internazionale sulla Fisica del Neutrino a Kyoto, in Giappone, Il CERN – European Organization for Nuclear Research, e l’INFN/LNGS, Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso, hanno ufficialmente annunciato di aver verificato una nuova oscillazione di un neutrino da mu a tau. È la seconda volta che in un fascio di neutrini allo stato mu, lanciato dal CERN a Ginevra, in Svizzera, durante il loro transito tra i rivelatori del Progetto Opera, situato presso i Laboratori del Gran Sasso e appositamente realizzato per analizzare tali mutazioni, uno dei neutrini assume invece uno stato tau. I[…]

Read more