Confermata l’esistenza della materia oscura

La materia oscura esiste: smentite le osservazioni che ne mettevano in dubbio la presenza nelle galassie. Una ricerca SISSA chiarisce una tra le controversie recenti più intriganti riguardo alla forma di materia più diffusa nell’Universo, che non emette alcun tipo di radiazione elettromagnetica, e ne descrive la relazione con la materia ordinaria. Tanto affascinante quanto misteriosa, la materia oscura rappresenta uno dei grandi enigmi dell’astrofisica e della cosmologia. Si suppone che costituisca circa il 90% della massa dell’Universo, ma la sua esistenza è stata dimostrata solo in modo indiretto e recentemente messa in discussione. Una nuova ricerca SISSA elimina i[…]

Read more

Capire l’evoluzione dell’universo attraverso i quasar

Espansione dell’Universo: più vicini al Big Bang grazie ai quasar Uno studio dei ricercatori di Università di Firenze, INAF e Centre for Extragalactic Astronomy – Durham University misura l’evoluzione dell’Universo nei primi miliardi di anni dal Big Bang. La ricerca è stata pubblicata su Nature Astronomy. Un nuovo studio pubblicato oggi sulla rivista Nature Astronomy da Guido Risaliti (Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze e associato INAF presso l’Osservatorio di Arcetri) ed Elisabeta Lusso (Centre for Extragalactic Astronomy, Durham University) ha permesso per la prima volta di misurare l’espansione dell’Universo andando indietro nel tempo fino a circa un[…]

Read more

Nature: confermata la relatività generale di Einstein

La teoria della relatività generale di Albert Einstein sarebbe stata confermata su scala cosmologica da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Astronomy. Lo studio è stato realizzato da Jianhua He, Luigi Guzzo, Baojiu Li e Carlton M. Baugh. L’italiano Guzzo è ricercatore dell’Inaf – Istituto Nazionale di Astrofisica e dell’Infn – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Dalla ricerca emerge non solo la conferma della teoria della relatività generale formulata da Albert Einstein. Ne deriva anche la necessità dell’esistenza nell’universo della materia oscura. Jianhua He, primo autore dell’articolo, ha così spiegato la ricerca: “In questo lavoro abbiamo utilizzato la più[…]

Read more

Planck: confermato il modello standard della cosmologia

INAF e ASI: La missione Planck dell’ESA conferma “la validità del modello standard della cosmologia” L’Agenzia Spaziale Europea – ASI e l’Istituto Nazionale di Astrofisica – INAF spiegano che il modello standard della cosmologia è stato confermato grazie alla missione Planck. Con quella che definiscono “una precisione senza precedenti”. Il satellite Planck dell’ESA – Agenzia Spaziale Europea è stata lanciato con il satellite Herschel il 14 maggio del 2009, dalla base di Kourou, nella Guiana Francese. Pubblichiamo integralmente la nota ufficiale INAF – ASI. Rimandando ad un nuovo articolo in cui esponiamo la sintesi di questa scoperta, della sua importanza, delle prospettive per[…]

Read more
Oumuamua NASA ESA STScI

Oumuamua, un aumento di velocità imprevisto: è una cometa ?

La velocità di Oumuamua, il primo oggetto interstellare a visitare il nostro sistema solare, è aumentata in modo imprevisto L’immagine dal sito Nasa – credits NASA / ESA / STScI – ci mostra Oumuamua che si dirige verso la periferia del nostro sistema solare. Sulla natura, le caratteristiche chimico fisiche, e la forma di questo corpo celeste, il primo individuato a provenire da altri sistemi solari, sono state avanzate molte ipotesi. Da un atipico asteroide, ad un corpo stellare costituito di materia oscura, fino all’ipotesi che possa essere una sonda aliena. Al punto che Il progetto Breakthrough Listen e il SETI Institute[…]

Read more
Laboratori Nazionali del Gran Sasso INFN LNGS Paolo Centofanti

Laboratori del Gran Sasso: Fisica per adulti e bambini

Domenica 27 maggio nuovo appuntamento con l’Open Day Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS Fisica, scienza e natura per grandi e piccoli, tra giochi fisici e matematici, esperimenti, attività interattive. I Laboratori hanno previsto decine di attività per l’annuale appuntamento con l’Open Day di domenica scorsa. Un evento divulgativo, che prevede anche spettacoli, giochi, laboratori didattici, animazione scientifica e conferenze. A cui si è affiancata l’opportunità di visitare il planetario le strutture tecniche e sperimentali dell’LNGS, di incontrarne i ricercatori, conoscerne i progetti in corso. E la possibilità camminare nella natura del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, e[…]

Read more

Gran Sasso: Meeting sulla Materia Oscura

Dal 5 al 9 marzo il GSSI – Gran Sasso Science Institute – ha ospitato il General Meeting della Collaborazione scientifica DarkSide, sulla materia oscura. A questi cinque giorni di studi hanno partecipato studiosi provenienti da tutto il mondo. Si sono confrontati sui più recenti sviluppi della fisica nell’ambito di indagine della presenza nell’universo della materia oscura, delle sue caratteristiche, e delle su interazioni con la materia non oscura. Anticipando o ipotizzando quelli che saranno i possibili futuri avanzamenti in quest’ambito di ricerca. Questo evento internazionale era promosso dal GSSI, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare INFN e dalla Princeton University. Nel[…]

Read more

Perché la scienza segue le moderne vie della seta: intervista a Lucia Votano

Intervistare una scienziata e ricercatrice di rilevanza internazionale, prima donna ad aver ricoperto l’incarico di Direttore del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso – LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN. Pensiamo sia un buon modo per ricominciare a pubblicare con una certa regolarità interviste a personaggi di spicco del mondo della scienza, della cultura, della religione. Abbiamo intervistato la fisica Lucia Votano, autrice del volume La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina di cui avevamo parlato nelle scorse settimane. E di cui pubblicheremo una recensione più approfondita tra qualche tempo. La professoressa Votano – autrice di circa[…]

Read more

La religione cattolica amica della scienza

Questa l’affermazione dell’astrofisico e divulgatore scientifico americano Neil deGrasse Tyson, intervistato qualche settimana fa nel programma televisivo The Late Show, in onda sulla CBS. Il programma è condotto dal presentatore Stephen Colbert, cattolico dichiarato. DeGrasse Tyson, direttore dell’Hayden Planetarium del Rose Center for Earth and Space di New York, è un ospite abituale della trasmissione. Come scienziato e come uomo, afferma di non essere religioso, almeno non in senso tradizionale, di non praticare una fede e di non credere nell’esistenza di Dio. Nel corso della sua carriera, ha anche più volte dichiarato di pensare che il credere in un essere[…]

Read more